menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione, Spitaleri: «Fedriga padre e padrone lascia ad alleati solo briciole»

«Cinque assessori alla Lega, cui vanno aggiunti Sergio Bini e Alessia Rosolen, figure vicine al tandem Fedriga-Saro. Nessuno spazio per Ar e la patata bollente della Sanità a Fi e Riccardi»

«Il Fvg nei prossimi cinque anni sarà governato da una giunta Fedriga-centrica, in cui il presidente della Regione è padre padrone assoluto e lascia agli alleati solo qualche briciola». Lo afferma il segretario regionale del Pd Fvg, Salvatore Spitaleri, commentando la composizione della nuova Giunta regionale, annunciata oggi pomeriggio.

Secondo Spitaleri «La Lega si assicura cinque assessori, cui vanno aggiunti Sergio Bini e Alessia Rosolen, figure notoriamente vicine al tandem Fedriga-Saro. Per il movimento di Renzo Tondo, guarda caso, non c’è alcuno spazio e a Forza Italia vanno poche, magre, consolazioni: sulle spalle di Riccardo Riccardi viene scaricata la patata bollente della sanità e dato il contentino della Protezione civile. Un disegno chiaro e un quadro ben delineato, in cui il controllo da parte di Fedriga e della sua Lega è e sarà totale».

«Alla nuova Giunta – osserva Spitleri – vanno i nostri auguri di buon lavoro, nell’auspicio che al primo posto vi sia sempre il bene del Fvg e dei suoi cittadini. Si preparino a passare dall’opposizione al governo, perché le sfide saranno difficili e la posta in palio molto alta. Staremo a vedere come lavoreranno e la nostra opposizione sarà serrata. Vigileremo, con particolare attenzione, per l'assoluto rispetto di legalità, contro ogni rischio di conflitto di interessi, a salvaguardia della specialità della regione e della coesione sociale e dei territori, a  tutela delle comunità linguistiche regionali».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento