Politica

Regolamento movida, Barbo: «La Lega prima abbassa i limiti e poi chiede deroghe per la propria festa»

Roberti: «Si è risposto da solo, il regolamento prevede deroghe per tutti i partiti e chiunque ne faccia richiesta»

«Se volete ascoltare musica dopo le 22:30 dal 25 agosto al 3 settembre potete andare...alla Festa della Lega!». Così afferma provocatoriamente il capogruppo del Pd in comune Giovanni Barbo a proposito della deroga al "Regolamento Movida" richiesta dalla Lega Nord. «Un mesetto fa in Consiglio - esordisce Barbo sulla sua pagina Facebook - si discutevano le modifiche del "Regolamento Movida": la Lega con un emendamento andava ad anticipare alle 22.30 lo stop per la musica fuori dai locali nei giorni feriali, contro ogni logica e abitudine. Ebbene, dal 25 agosto al 3 settembre, alla Festa della Lega, è possibile ascoltare musica dopo quell'ora». 

«Lo stesso partito - continua Barbo - ha come di consueto fatto richiesta di deroga per la propria festa, ottenendola. Nulla di strano, per carità: sagre e feste di partito la ottengono regolarmente anche per la breve durata delle manifestazioni: certo che, però, dopo aver posto limiti così penalizzanti per i locali che vogliono proporre un po' di musica all'aperto magari i responsabili del pasticcio avrebbero potuto mostrare un po' di coerenza o di buon gusto. E invece gli esercenti continuano a subire le novità restrittive del Regolamento, mentre chi le ha proposte potrà ballare al ritmo della musica...speriamo almeno sia buona - conclude - anche se ho più di qualche dubbio al riguardo».

Non tarda la replica del vicesindaco leghista Pierpaolo Roberti: «Si è risposto da solo, il regolamento prevede la possibilità di chiedere ed ottenere deroghe, possibilità che vale non solo per la lega, ma per chiunque ne faccia richiesta».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regolamento movida, Barbo: «La Lega prima abbassa i limiti e poi chiede deroghe per la propria festa»

TriestePrima è in caricamento