Foibe, Tajani: "Nessuna rivendicazione su Istria e Dalmazia"

Dopo aver concluso il suo discorso nel giorno del ricordo con "Viva l'Istria Italiana", il presidente del parlamento europeo dichiara: "Mi riferivo agli esuli istriani e dalmati di lingua italiana, ai loro figli e nipoti, molti dei quali presenti alla cerimonia"

Antonio Tajani (foto di repertorio)

Arriva la replica del presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani "Nel corso del mio intervento di ieri ho voluto sottolineare il percorso di pace e di riconciliazione tra i popoli italiani, croati e sloveni e il loro contributo al progetto europeo. Il mio riferimento all'Istria e alla Dalmazia italiana non era in alcun modo una rivendicazione territoriale. Mi riferivo agli esuli istriani e dalmati di lingua italiana, ai loro figli e nipoti, molti dei quali presenti alla cerimonia". Lo ha affermato il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, come dichiarato da Ansa Fvg.

Il ringraziamento dal parlamentare sloveno

Come dichiarato invece da AdnKronos, l'eurodeputato sloveno Franz Bogovic, del gruppo Ppe (lo stesso cui appartiene Tajani), ha ringraziato il presidente del Parlamento "per aver chiarito: parlare di Istria e Dalmazia italiane ci ricorda di un periodo in cui il fascismo ha provocato grandi sofferenze"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di iscritti alle alle università online, ecco quelle riconosciute dal Miur

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Blitz della Finanza sui subappalti in Fincantieri: un arresto, 19 aziende coinvolte e 34 indagati

Torna su
TriestePrima è in caricamento