Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Velo islamico: bocciata la mozione che lo proibisce nelle strutture pubbliche

Bocciata la mozione di Barbara Zilli (LN) durante la seduta del Consiglio regionale

 La seduta del Consiglio regionale si è aperta con la votazione della mozione di Barbara Zilli (LN), poi bocciata, in cui si afferma che la Giunta regionale si impegna a vietare l'occultazione del volto di coloro che accedono a tutti gli edifici istituzionali, a tutte le strutture pubbliche regionali, comprese le strutture sanitarie e le scuole.

A fianco della proponente, parlando di mozione di buon senso e che solleva una questione reale, si sono schierati Colautti e Cargnelutti (AP), Novelli (FI); Ussai ha anticipato la non partecipazione al voto da parte del M5S; contro, tacciando la cosa come un problema fasullo o mal posto, Travanut (Mdp), Moretti (Pd) e Lauri (Sel-FVG), mentre Paviotti ha reso nota la spaccatura di opinioni nel gruppo dei Cittadini.

Al termine, la votazione ha registrato 21 no tra Giunta regionale, Pd, Sel-FVG, Mdp, Pustetto (Misto); 14 sì di LN, AR, AP, FdI-AN, FI, Violino (Misto), ma anche Edera e Gregoris (Citt); unica astensione Paviotti (Citt).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Velo islamico: bocciata la mozione che lo proibisce nelle strutture pubbliche

TriestePrima è in caricamento