Politica

Richiedenti asilo, Novelli (FI): «Serracchiani arrogante verso alcuni sindaci che vogliono risolvere insieme la situazione»

«Grave errore porsi con i primi cittadini come se fossero degli allievi indisciplinati e opportunisti su un problema rovinoso che devono gestire direttamente nelle loro città»

«Il tentativo da parte della Presidente Serracchiani di trasmettere messaggi rassicuranti alla popolazione del Fvg sulla gestione del grave problema dei richiedenti asilo che, con la loro massiccia presenza stanno mettendo in crisi diverse Amministrazioni comunali e provocando allarme sociale, è oramai considerato da molti fallimentare».
È quanto afferma il consigliere regionale di Forza Italia Roberto Novelli in merito alle dichiarazioni della Presidente Serracchiani sulla situazione dei richiedenti asilo in Fvg.

«Da parte della Presidente - rileva Novelli - si legge soltanto arroganza verso alcuni sindaci, guarda caso non appartanti alla sua area politica, che pongono il problema della presenza esagerata dei presunti profughi nelle loro città, con forti disagi per le comunità locali e danni all' economia. Dopo una breve apertura di maniera, infatti, la Presidente lascia invece intendere che il coordinamento fra i sindaci dei capoluoghi per affrontare congiuntamente il problema, proposto dal primo cittadino di Gorizia Ziberna,  è strumentale».
«Che bisogno c'era, di fronte ad una proposta positiva e costruttiva come quella di Ziberna, di puntualizzare che  "se si intende creare un coordinamento politico antigovernativo, di matrice elettoralistica, mettendo all'ordine del giorno soluzioni militari, allora si tratta di un' altra cosa, non di una iniziativa istituzionale"?»

«Forse la Presidente pensa che spiegando come una maestrina ai sindaci, costantemente in trincea, che le letterine che continua ad inviare al Governo sulla questione immigrazione nella nostra Regione saranno sufficenti ad aiutarli e che trattandoli come irresponsabili che fanno propaganda politica quando promuovono soluzioni, otterrà dalla gente, quel consenso che ha oramai perduto?»
«Nessuno - conclude Novelli - ha la soluzione in tasca, ma certamente porsi con i primi cittadini come se fossero degli allievi indisciplinati e opportunisti su un problema rovinoso che devono gestire direttamente nelle loro città, è un errore.Un grave ennesimo errore della Presidente e di questa maggioranza regionale». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Richiedenti asilo, Novelli (FI): «Serracchiani arrogante verso alcuni sindaci che vogliono risolvere insieme la situazione»

TriestePrima è in caricamento