rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica

Riforma enti locali, PD: «Necessaria collaborazione dell'opposizione per buona riforma»

A dirlo è il consigliere regionale del Pd Vittorino Boem, a margine della Prima commissione durante la quale sono stati esaminati, tra gli altri, anche gli emendamenti sugli enti locali a firma dell'assessore Paolo Panontin

 «Se si salvaguardano gli obiettivi della riforma e si mantiene una copertura normativa su tutto il territorio regionale, credo che ci possano essere dei ragionamenti che rendano praticabile questa riforma, valutando anche insieme all'opposizione uno sblocco dell'impasse».

A dirlo è il consigliere regionale del Pd Vittorino Boem, a margine della Prima commissione durante la quale sono stati esaminati, tra gli altri, anche gli emendamenti sugli enti locali a firma dell'assessore Paolo Panontin. In merito all'apertura di credito da parte dell'opposizione, il presidente della prima commissione, Renzo Liva (Pd) commenta così: «La strada della collaborazione e delle più ampie intese l'abbiamo sempre cercata e ci fa piacere che ci sia un segnale di riconoscimento nei confronti del lavoro e dell'impegno dell'assessore, quindi continueremo il confronto con sempre maggiore determinazione».

Sul tema degli enti locali, conclude Boem, «negli anni tutti abbiamo espresso l'inadeguatezza dell'attuale sistema, sia il centrodestra di Tondo che il centrosinistra di Illy avevano cercato soluzioni che aggregassero i Comuni in maniera paragonabile a quanto fanno le Uti. L'unica profonda differenza è la copertura di tutto il territorio regionale, cosa che questa riforma pratica».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforma enti locali, PD: «Necessaria collaborazione dell'opposizione per buona riforma»

TriestePrima è in caricamento