rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

Rovis (Pdl); Il no al Rigassificatore e' Motivato e Naturale

Pubblichiamo una nota stampa di Paolo Rovis, consigliere comunale del PDL Il "no" del Popolo della Libertà di Trieste al progetto presentato da Gas Natural per la realizzazione di un rigassificatore a Zaule è motivato e naturale. Lontani dalla...

Pubblichiamo una nota stampa di Paolo Rovis, consigliere comunale del PDL

Il "no" del Popolo della Libertà di Trieste al progetto presentato da Gas Natural per la realizzazione di un rigassificatore a Zaule è motivato e naturale.

Lontani dalla sindrome "Nimby", abbiamo sempre avuto un approccio propositivo al tema. Per sette lunghi anni. Da cittadini e amministratori abbiamo chiesto di avere tutti gli elementi per poter esprimere una posizione consapevole. Il che significa, sostanzialmente, un'accurata e reale analisi costi/benefici.

Volevamo avere garanzie sull'impatto ambientale, a tutela dell'ecosistema marino del nostro golfo. Certezze sulla compatibilità con i traffici portuali merci, ro-ro e passeggeri. Impegni chiari sui benefici per il territorio: partecipazione societaria di AcegasAps, sviluppo concreto di attività industriali legate alla filiera del freddo, con creazione di nuovi, stabili posti di lavoro.

Royalties da destinare a servizi per i cittadini. Fornitura a prezzo "agevolato" di gas ai Triestini e al sistema economico-produttivo della provincia di Trieste.

Non abbiamo mai avuto alcuna risposta definitiva. Io stesso, in cinque anni di mandato di assessore allo Sviluppo economico con delega all'Industria, non ho mai avuto il piacere di confrontarmi su questi temi con i proponenti l'impianto di rigassificazione.

L'impressione è di avere ricevuto la stessa considerazione che i "conquistadores" riservavano agli indigeni delle terre sulle quali sbarcavano per la prima volta. Ma a Trieste non abbiamo l'anello al naso, nè la sveglia appesa al collo. La nostra risposta a Gas Natural non poteva, quindi, che essere negativa. Perché non ci siamo fidati, perché Gas Natural non ha fatto nulla per ottenere la fiducia dei cittadini e nostra.

Risposta coerente anche da un punto di vista politico. Fu il presidente regionale Renzo Tondo a dichiarare, prima delle scorse elezioni amministrative, che "Roberto Antonione è il candidato sindaco ideale". Ma Roberto Antonione, durante la campagna elettorale e pochi giorni fa in Aula del Consiglio comunale, ha confermato la propria posizione contraria a ospitare un impianto di rigassificazione a Zaule.

Il Popolo della Libertà di Trieste ha sostenuto lealmente il candidato sindaco Antonione, assieme al presidente Tondo. In Aula il nostro voto è stato quindi coerente con il programma amministrativo all'epoca proposto ai cittadini di Trieste, che sono il nostro primo e più importante riferimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rovis (Pdl); Il no al Rigassificatore e' Motivato e Naturale

TriestePrima è in caricamento