Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica Via Santa Caterina da Siena

Elezioni, Russo: “Ennesimo bluff di Dipiazza, a rischio i lavori al Magazzino 26”

Nella conferenza stampa conclusiva della sua campagna elettorale il candidato del centrosinistra riporta una notizia di oggi: “Gara probabilmente da rifare, costi non sostenibili secondo l’Ance”

“Una bellissima campagna fatta di persone, che ci ha visti tornare dove la politica negli ultimi anni è mancata, ce lo hanno confermato i cittadini”. Così il candidato sindaco del centrosinistra Francesco Russo ha sintetizzato la sua campagna elettorale alla conferenza stampa conclusiva. 

Per Russo gli appuntamenti elettorali sono stati “l’inversione di un racconto secondo cui il centrosinistra sarebbe stato descritto come lontano dalle persone e dalle periferie, mentre la giunta Dipiazza rimaneva chiusa in piazza Unità”.

Non sono mancate le critiche all’avversario: “Il Sindaco è sempre sfuggito ai dibattiti e mi ha accusato di menzogne, dicendo che la Tari non si poteva diminuire e la mia proposta era irrealizzabile. In realtà la stessa Meloni, che sostiene Dipiazza, ha proposto la stessa operazione per Bologna e non soltanto”.

In particolare è stata citata una notizia di oggi riportata dal Piccolo: “gli annunciati lavori al Magazzino 26 probabilmente non si faranno perché l’Ance (Associazione nazionale costruttori edili) ha detto che i prezzi seguono un tariffario obsoleto, con gli incentivi e il proliferare dei cantieri i costi dei materiali sono raddoppiati. Quelle tariffe, ora, non sono più sostenibili, quindi la gara sarebbe da rifare". E non è l’unico bluff a chi abbiamo assistito in questi anni, penso alla galleria di piazza Foraggi e al tram di Opicina”. Secondo Russo “il codice degli appalti su cui il sindaco scarica le colpe è lo stesso utilizzato dal sindaco di Milano Beppe Sala, eppure a Milano le cose sono ben diverse”.

Il candidato ha infine ricapitolato alcuni punti salienti del suo programma per rilanciare la città attraverso “punti franchi, Porto vecchio e città metropolitana per far dare lavoro ai nostri giovani. La ricchezza deve essere ridistribuita, anche tra i vari rioni, dove la gente ora ha imparato a riconoscerci, un legame che durerà anche dopo le elezioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Russo: “Ennesimo bluff di Dipiazza, a rischio i lavori al Magazzino 26”

TriestePrima è in caricamento