Domenica, 16 Maggio 2021
Politica

Russo (PD): «Centro-destra incapace di esprimersi sui grandi temi di Trieste»

Così il Senatore PD Francesco Russo rispetto alle ultime dichiarazioni del centrodestra triestino: «"Basta Cosolini" è una piattaforma programmatica debole che dimostra un'imbarazzante mancanza di contenuti e una grande difficoltà a parlare di cose concrete»

«Il centrodestra triestino dimostra poca fantasia e mancanza di visione progettuale. "Basta Cosolini” è una piattaforma programmatica debole che dimostra un'imbarazzante mancanza di contenuti e una grande difficoltà a parlare di cose concrete: gli attacchi personali lo sappiamo non appassionano i cittadini, che invece dalla politica si aspettano idee, proposte concrete e soluzioni per il futuro della città». 

Così il senatore PD Francesco Russo rispetto alle ultime dichiarazioni del centrodestra triestino.

«E allora - continua la nota - invece di raccontarci che sono contro il sindaco uscente - capirai che novità - il centrodestra ci spieghi quale posizione intende prendere sui grandi temi al centro del dibattito politico cittadino. Penso a Porto Vecchio, allo sviluppo dell'attività portuale minacciato dall'assurdo progetto di Porto offshore a largo di Venezia e soprattutto, visto che è tema di questi giorni, alla possibile istituzione della città metropolitana di Trieste».  Francesco Russo Pd

«Sul futuro assetto territoriale della città - sottolinea Russo - , invece di attaccare sterilmente e senza soluzioni alternative il progetto di Unione Territoriale che supera le province e cerca nuovi strumenti di collaborazione fra i comuni del territorio, Fedriga, Savino & Co.  provino a dare una mano su un progetto ancora più ambizioso che sembra oggi a portata di mano.
La città metropolitana dopo molti anni potrebbe essere una risposta realizzabile e concreta per valorizzare Trieste e dare slancio all'intero Friuli Venezia Giulia».

«Ma - ancora il senatore PD - c'è bisogno del contributo di tutti, per dare al territorio quegli strumenti istituzionali moderni di cui oggi si senta ancor più bisogno per gestire in autonomia e efficienza le grandi sfide legate soprattutto al rilancio del Porto e alla straordinaria opportunità legata alla riqualificazione del Porto Vecchio. Città metropolitana vorrebbe dire strumenti di governo più agili ed efficaci e un maggior peso a livello nazionale e internazionale. Maggior accesso ai fondi comunitari e migliore capacità di accompagnamento delle eccellenze della ricerca, dell'impresa e della cultura per cui questo territorio è già noto in tutto il mondo. Tutto questo è chiaro da tempo ai nostri cittadini».

«Vedremo - continua -  allora se il centrodestra si accontenta di sterili polemiche pre-elettorali o sa lavorare in squadra sui contenuti. Li aspettiamo al varco, a partire dal voto che ci sarà nei prossimi giorni in consiglio regionale ed in cui sarebbe ben strano vedere i rappresentanti triestini votare contro la mozione che rilancia l'emendamento che ho presentato e fatto approvare al Senato».

«In caso contrario - conclude l'esponente PD -  scopriremo una volta in più chi lavora per il cambiamento e chi – conclude Russo - è ancora prigioniero dell'immobilismo che ci ha fatto perdere fin troppe opportunità».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Russo (PD): «Centro-destra incapace di esprimersi sui grandi temi di Trieste»

TriestePrima è in caricamento