rotate-mobile
Politica

Salute, Telesca: «Biblioteche online per mettere in rete conoscenza»

«Assicurare ai cittadini del FVG servizi di qualità con aggiornamento, informazione e ricerca sviluppati con la messa online del sistema di biblioteche mediche per creare fonte comune della conoscenza», l'assessore regionale alla Salute, Maria Sandra Telesca alla tavola rotonda su sistema bibliotecario medico

«Per assicurare a tutti i cittadini del Friuli Venezia Giulia una salute di qualità, è essenziale il ruolo dell'aggiornamento, della informazione, della ricerca, che può essere favorito dalla messa in rete del sistema di biblioteche mediche già esistente nelle strutture sanitarie del territorio e nei centri di ricerca, per creare una fonte comune della conoscenza, a vantaggio degli specialisti, dei medici, del personale specializzato».

Lo ha affermato l'assessore regionale alla Salute, Maria Sandra Telesca, intervenendo a Udine, nell'Auditorium di Palazzo Garzolini di Toppo Wassermann, alla tavola rotonda Per un sistema bibliotecario medico regionale, alla quale sono intervenuti i rappresentanti delle Aziende per l'assistenza sanitaria, ospedaliero-universitaria, degli Ircs Cro di Aviano e Burlo
Garofolo di Trieste, delle Università di Trieste e di Udine, e dell'Ente per la gestione accentrata dei servizi condivisi.

Lo scopo dell'incontro era quello  di fare il punto sulle attuali modalità di gestione delle biblioteche mediche di tali istituzioni, istituti e strutture, nonché dei servizi per la consultazione di testi, trattati, di pubblicazioni e riviste disponibili su supporto cartaceo ed elettronico, al fine di razionalizzare i servizi, riducendo i costi.

Ma, in particolare, per favorire, come ha specificato Telesca, la diffusione della conoscenza - «a vantaggio dello sviluppo della ricerca e dell'acquisizione delle nuove scoperte, terapie e
trattamenti».

«Un risultato significativo - ha detto l'assessore - che potrà essere perseguito innanzitutto istituendo un tavolo di concertazione, coordinato dalla Regione, al quale siano
rappresentati tutti i soggetti che compongono l'articolata offerta di salute e di assistenza del Friuli Venezia Giulia».

Telesca ha altresì definito "straordinaria" l'esperienza in atto al Cro di Aviano, ove è stata creata una biblioteca aperta anche ai pazienti in trattamento.

E ha precisato che un sistema sanitario qual è quello del Friuli Venezia Giulia, che si sta consolidando anche attraverso l'integrazione tra l'offerta sanitaria e quella assistenziale, è
essenziale che le informazioni che possono favorire l'appropriatezza e l'efficacia delle cure sia fatta circolare con la maggiore diffusione.

Con l'obiettivo di rispondere nel contempo con efficacia alla sete di informazioni sulla salute che giustamente caratterizza tutti i cittadini, e in particolare i pazienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute, Telesca: «Biblioteche online per mettere in rete conoscenza»

TriestePrima è in caricamento