menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salvini a Trieste, Radovanovic (Consulta degli Immigrati): «È il benvenuto, pronti al dialogo»

A proposito della visita del leader leghista Matteo Salvini Lidija Radovanovic, vicepresidente della Consulta degli immigrati, spiega che «i diversi partiti politici, come lo è la Lega Nord hanno tutto il diritto di organizzare le manifestazioni che ritengono più opportune»

Sala "B. Bazlen" del Palazzo Gopcevich gremitissima martedì pomeriggio per l’incontro organizzato dalla Consulta degli Immigrati. Oltre 100 persone, molte delle quali non sono riuscite ad entrare, hanno avuto occasione di ascoltare due richiedenti asilo, Hanene e Nuri, che hanno raccontato le loro storie, peraltro in un italiano assolutamente fluente.

Molti i politici presenti, la vicesindaca Martini, le assessore Grim e Famulari, i consiglieri comunali Anna Mozzi, Sebastiano Truglio e Roberto Decarli, i consiglieri provinciali di Sel Sabrina Morena e Marcello Bergamini.

A margine dell’incontro Lidija Radovanovic, vicepresidente della Consulta degli immigrati, riferisce a Triesteprima che «queste mie dichiarazioni sono a titolo personale in quanto non ne abbiamo ancora parlato in Consulta, organo collegiale composto da 21 membri».

A proposito della visita del leader leghista Matteo Salvini martedì prossimo a Trieste Radovanovic spiega che «essendo l’Italia un Paese democratico, i diversi partiti politici, come lo è la Lega Nord , che non è un’organizzazione sovversiva, hanno tutto il diritto di fare le manifestazione che credono più opportune. Se viene a Trieste, evidentemente c’è una dirigenza del partito che organizza un evento e ci sono degli elettori interessati alla sua presenza in città. Vedremo come andrà la visita, come sarà strutturata e le dichiarazioni che farà qui a Trieste, forse verrà fatta qualche dichiarazione successivamente ma in anticipo non vedo come dovrebbe turbarci». 19gen16.Conosciamoci(FotoLucaMarsi)15

«Confido che l’arrivo di Salvini - continua – possa stimolare anche le istituzioni, in special modo quelle regionali per aprire il centro di accoglienza in regione. Ciò che manca a livello regionale è una struttura dove poter accogliere chi arriva e smistarlo altrove secondo la logica dell’accoglienza diffusa che è l’unica che funziona,perché se si prendono alcuni richiedenti asilo e li si raggruppa in piccoli gruppi è molto più facile che questi si integrino nel tessuto sociale piuttosto che tenerli ammassati in un unico posto. Dopo l’ordinanza del sindaco sulla chiusura del Silos, confido quindi che tale visita possa facilitare una risoluzione positiva della questione».

La Casa delle Culture organizza per mercoledì sera (alle 20, sede di via Ponziana) un incontro di preparazione al presidio-manifestazione chiamata #maiconsalvini, da svolgersi in contemporanea con l’arrivo in città dello stesso leader della Lega «io, e sottolinea parlo a titolo personale, trovo pericolosa una contro-mobilitazione perché si rischia di esaltare ancora di più la divisione, invece è necessario il dialogo fra tutti i partiti politici perché solo dialogando si può trovare un compromesso con maggior facilità e soddisfazione per tutti. Un incontro invece organizzato e incentrato su contenuti, un momento di dialogo potrebbe essere un’ottima occasione per confrontarci molto serenamente, valuteremo se ci sarà occasione perché tale possibilità si realizzi martedì prossimo, senza violenza né fisica, né verbale. I componenti della Casa delle Culture, desidero sottolineare,  sono dei bravissimi ragazzi, hanno sempre aiutato i richiedenti asilo in città, portando generi di prima necessità al Silos e più recentemente nel sottopassaggio della stazione, hanno vegliato, sono stati diverse notti a controllare la situazione e collaborano con tante altre associazioni».

19gen16.Conosciamoci(FotoLucaMarsi)9All'evento svolto mercoledì pomeriggio in Palazzo Gopcevich hanno aderito: ACLI Trieste, Associazione Andandes, ANOLF, ARCI Servizio Civile Trieste, CASA Internazionale delle Donne Trieste, Camera del Lavoro UIL di Trieste, CGIL Trieste, CISL Trieste, Comitato pace e solidarietà Danilo Dolci, Associazione interculturale Etnoblog, Associazione dei mediatori culturali Interethnos, Mosaico per un comune avvenire, Senza confini- Brez meja, Associazione culturale Spaesati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento