rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Politica

Sanità: Bagatin (Pd): «Incremento risorse per disturbi alimentari»

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

«A seguito dell'approfondimento del gruppo di lavoro sui disturbi del comportamento alimentare e d'intesa con l'assessorato verrà incrementato, nell'assestamento di luglio, il fondo sanitario regionale per potenziare e rendere veramente efficace la rete sia sul versante del personale, sia per investire sulla formazione».

A dirlo è la consigliera regionale del Pd, Renata Bagatin, vicepresidente della III commissione Sanità, a margine dell'illustrazione dell'indagine conoscitiva promossa dalla stessa commissione consiliare per verificare il funzionamento dei servizi pubblici regionali relativamente al trattamento dei disturbi del comportamento alimentare (Dca). Il gruppo di lavoro presieduto da Bagatin e incaricato di effettuare tale indagine ha tratto alcune conclusioni, poi fatte proprie dalla commissione all'unanimità.

Rispetto alle indicazione operative della giunta del 2013, per il percorso diagnostico-terapeutico-riabilitativo, il gruppo di lavoro, nella sua relazione ha sottolineato l'adeguatezza e la condivisione di tali indirizzi, individuando però alcune criticità nel previsto potenziamento degli attuali servizi, in particolare sulla carenza della semi-residenzialità. Questa, sottolinea Bagatin, «deve essere dislocata vicino ai luoghi in cui vivono gli utenti, non può trovare collocazione ovviamente in strutture extraregionali, e opportunamente organizzata potrebbe ridurre a casi limite il ricorso alla residenzialità, per la quale comunque in Regione già la struttura prevista a San Vito potrebbe coprire tutte le esigenze». Inoltre, «occorre attivare, la già prevista funzione di Osservatorio epidemiologico sulla materia alla clinica psichiatrica dell'Azienda sanitaria universitaria integrata (Asui) di Udine e all'Istituto scientifico Burlo Garofolo di Trieste. Tra le priorità, segnalata anche la necessità del coinvolgimento della rete delle associazioni delle famiglie per sviluppare azioni che vadano dall'auto-aiuto alla diffusione delle informazioni».

Non da ultimo, sottolinea infine Bagatin, «le risorse finanziarie dedicate a questa delicata materia devono essere incrementate, intervenendo quindi già con le variazioni di bilancio del prossimo luglio. Positivo è stato l'immediato impegno della Giunta che ha fatto sapere che sarà aumentato il Fondo sanità con risorse chiaramente finalizzate al potenziamento della rete, identificando precisi obiettivi da assegnare agli Enti del servizio sanitario regionale».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: Bagatin (Pd): «Incremento risorse per disturbi alimentari»

TriestePrima è in caricamento