Politica

Sanità, Tondo (Ar): «Serracchiani ossessionata dalla magistratura»

«Ricerca quasi patologica di conferme dalla Corte dei Conti, a me interessa il rapporto con le persone»

«Sommersi da dati, statistiche e numeri, i magistrati della Corte dei Conti sono attesi da letture impegnative, diciamo. Non li invidio». Così Renzo Tondo, candidato del centrodestra nel collegio uninominale di Trieste per la Camera dei Deputati, nell'osservare che «Debora Serracchiani sembra ossessionata dal giudizio della Corte dei Conti, che giustamente fa il suo mestiere. Sono sicuro che i fogli con cui ha inondato gli uffici della magistratura contabile siano molto interessanti e precisi, ma resto dell’idea che nessuno meglio dei cittadini e dei medici possa esprimere un giudizio sulla sanità». Tondo chiude: «La presidente mi ricorda quei cantanti che, a Sanremo, cercano in modo quasi patologico l'apprezzamento della giuria e dei critici. A me preme sentire il calore del pubblico. Sono prospettive diverse, non sta a me stilare graduatorie».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, Tondo (Ar): «Serracchiani ossessionata dalla magistratura»

TriestePrima è in caricamento