Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Ius soli: i consiglieri regionali Pd riprendono lo sciopero della fame a staffetta

«Venti mila persone solo in Fvg, in grandissima parte bambini e adolescenti, sono in attesa di questa legge»

foto di repertorio

In seguito al rilancio della proposta da parte del senatore del Pd Luigi Manconi, i consiglieri regionali del Partito Democratico Franco Codega, Vittorino Boem, Silvana Cremaschi, Chiara Da Giau, Franco Rotelli, Cristiano Shaurli riprendono, fino al 30 novembre, lo “sciopero della fame a staffetta” per sostenere la necessità dell'approvazione quanto prima della legge sullo “Ius Soli” al Senato.
L’iniziativa partita da 800 insegnanti a livello nazionale, ripresa e rilanciata dal senatore Luigi Manconi a tutti i parlamentari ed esponenti del mondo politico e culturale, sottolinea l’urgenza di approvazione in via definitiva al Senato della norma che al momento è stata approvata solo alla Camera.

Già lo scorso mese i consiglieri regionali avevano preso parte allo sciopero, che riprendono dunque da domani.
«Sono 20mila nella sola nostra regione le persone, in grandissima parte bambini e adolescenti, che sono in attesa di questa legge» rendono noto i consiglieri.
Invitano pertanto anche altri consiglieri regionali ed esponenti politici e culturali a prendere posizione sul problema. «È una questione minima di civiltà. Non si può restare indietro rispetto al resto d’Europa».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ius soli: i consiglieri regionali Pd riprendono lo sciopero della fame a staffetta

TriestePrima è in caricamento