Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

Scontri a Trieste, sindacati di polizia: «Colleghi feriti a causa di gente antidemocratica»

Lo rilevano in due note distinte Alessio Edoardo di Ugl polizia e Lorenzo Tamaro del Sap

«Incontro nel pomeriggio di ieri tra una delegazione del SAP di Trieste e il leader della Lega Nord Matteo SALVINI. Nel breve incontro, il Segretario Provinciale del SAP Lorenzo TAMARO, ha voluto ricordare le criticità che incontrano i poliziotti in questa zona di confine nel poter garantire un adeguato servizio, in questo momento storico difficile, anche e soprattutto a causa degli ormai noti problemi legati alla mancanza di mezzi, equipaggiamenti, dotazioni e da un organico che continua a diminuire, mentre aumenta l’età media. Un problema questo, che maggiormente preoccupa ora che il tema del terrorismo e dell’immigrazione è più concreto ed importante». tamaro

Lo rileva in una nota Lorenzo Tamaro, Segretario Provinciale del Sap.

«Il leader della Lega Nord - continua la nota - , Matteo SALVINI ha dimostrato di ben conoscere le nostre problematiche, richieste e battaglie portate avanti dal SAP e ben rappresentate direttamente dal suo Segretario Generale Gianni TONELLI. Ancora una volta il SAP è stato presente ed ha voluto incontrare, come ha fatto  in passato (e lo farà in futuro), un esponente di spicco della politica italiana, per meglio far conoscere le problematiche degli uomini e donne in divisa, al servizio dei cittadini, che spesso si trovano nella situazione non solo di dover contrastare la criminalità ed il terrorismo con le poche “armi” a disposizione, ma anche di doversi difendere da accuse ingiuste (dimostrate poi tali) avanzate da un vero e proprio movimento trasversale che è quel “partito dell’anti-polizia” che trova anche l’appoggio dei soli noti “antagonisti” capaci solo di utilizzare la violenza».

alessio-edoardo-ugl-polizia-2«Anche questo pomeriggio - conclude  infatti un’altra dimostrazione da parte di questi soggetti, per fortuna pochi, della loro inciviltà e cultura antidemocratica, sfociata nelle violenze contro le forze dell’ordine presenti per garantire il corretto svolgimento dell’ordine pubblico».

Interviene anche Edoardo Alessio di Ugl Polizia «Come sempre ci va di mezzo la Polizia , dopo gli scontri di oggi pomeriggio, ci ritroviamo per l'ennesima volta colleghi feriti in scontri causa  la violenza di chi sfrutta la giusta e democratica possibilità di manifestare  la loro contrarietà politica e di pensiero , ma nella maniera sbagliata e violenta, colpendo chi , in prima linea da sempre, e lì per garantire la sicurezza pubblica. Il nostro pensiero va a quei colleghi che hanno per l'ennesima volta preposto il dovere alla loro incolumità com'è giusto che sia».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri a Trieste, sindacati di polizia: «Colleghi feriti a causa di gente antidemocratica»

TriestePrima è in caricamento