rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Sdemanializzazione Porto Vecchio, Battista «Non si venga mai meno rispetto dell'ambiente»

Lo rileva in una nota il senatore Lorenzo Battista, esponente del gruppo parlamentare “Per le Autonomie”

«La questione dei punti franchi viene da sempre bistrattata o al limite affrontata con continui taglia e cuci e l'assenza di provvedimenti organici ha prodotto incertezza ed inabilità nello sfruttare una delle risorse della portualità triestina. Spero quindi che la sdemanializzazione introdotta in legge di stabilità dal Governo su proposta del Senatore Francesco Russo sia un'occasione per affrontare in modo organico la materia». Così il senatore Lorenzo Battista, esponente del gruppo parlamentare “Per le Autonomie” nel commentare le misure contenute nella manovra approvata ieri dal Senato riguardanti la sdemanializzazione del Porto Vecchio.

«Si tratta di una misura che da lungo tempo è sul tavolo – prosegue Battista - ma prima che si tramuti in una specie di Re Mida per il futuro di Trieste, rivolgo un appello a tutta la politica locale: il passato recente di quest'area, un pizzico di 'nosepòl-ismo' triestino ed uno scenario politico nazionale corroso da legami sinistri tra amministratori ed affaristi, impongono grandissima severità e trasparenza in ogni successivo passaggio che riguarderà il Porto Vecchio».

«Spero – conclude Battista – che si tratti di una svolta per il Friuli Venezia Giulia e per la città, sia sotto il profilo occupazione che sotto quello dello sviluppo economico ed industriale, ed infine che qualsiasi decisione si prenda, non si venga mai meno al rispetto dell'ambiente e del paesaggio».  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sdemanializzazione Porto Vecchio, Battista «Non si venga mai meno rispetto dell'ambiente»

TriestePrima è in caricamento