Martedì, 21 Settembre 2021
Politica

Serracchiani: Aumento Pedaggi Autostrade Contenuti... A Vantaggio dell'Economia

Serracchiani: "Per famiglie e imprese le nuove tariffe autostradali avranno un peso minore del previsto, e questo andrà a vantaggio complessivo dell'economia regionale". Lo afferma la presidente del Friuli Venezia Giulia nonché commissario...

Serracchiani: "Per famiglie e imprese le nuove tariffe autostradali avranno un peso minore del previsto, e questo andrà a vantaggio complessivo dell'economia regionale".

Lo afferma la presidente del Friuli Venezia Giulia nonché commissario straordinario per la realizzazione della terza corsia dell'autostrada A4 Debora Serracchiani, commentando l'adeguamento tariffario deciso dal Governo nazionale per la rete autostradale gestita da Autovie Venete, che è pari al 7,17 per cento anziché all'ipotizzato 12,9 per cento.

Riferendosi all'ipotesi di un aumento del 12,9 per cento, percentuale stabilita dal piano economico finanziario per la terza corsia approvato dal Cipe, secondo Serracchiani "non c'è da temere che il minore aumento abbia conseguenze tali da mettere a rischio la realizzazione dell'opera.

A questo scopo, Autovie dovrà comunque attivarsi subito per trovare, di concerto con il ministero delle Infrastrutture, tutte le opportune misure compensative necessarie a definire nuove condizioni di equilibrio finanziario, valutando interventi di contribuzione diretta, così come - aggiunge - la possibilità di interventi riguardanti la durata della concessione".

Dal ministero delle Infrastrutture è giunta l'indicazione che gli aumenti tariffari inferiori derivano dall'esigenza di attenuare l'impatto sull'utenza in un periodo di perdurante crisi economica e che saranno da compensare in sede di futuro aggiornamento quinquennale dei piani finanziari.

Quanto all'iter seguito, è stato il ministero delle Infrastrutture, il 30 dicembre 2013 a seguito della richiesta formulata dal dicastero dell'Economia, a chiedere ad Autovie di procedere al ricalcolo dell'adeguamento tariffario escludendo dal conteggio le ipotesi di recupero dei ritardi cumulati negli investimenti nel periodo 2009-2013.

All'esito del supplemento di istruttoria ed al fine di calmierare l'impatto degli aumenti tariffari a valere sul 2014, con decreto interministeriale MEF e MIT di data 31 dicembre 2013, l'aumento percentuale delle tariffe di competenza della spa Autovie Venete è stato definitivamente fissato nel 7,17 per cento, risultante dall'istruttoria esperita con i competenti servizi del ministero delle Infrastrutture.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serracchiani: Aumento Pedaggi Autostrade Contenuti... A Vantaggio dell'Economia

TriestePrima è in caricamento