menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sertubi, la Regione approva il protocollo d'intesa per favorire la ricollocazione dei dipendenti

Rosolen: "La Regione avvierà una serie di azioni di politica attiva del lavoro che accompagneranno la cassa integrazione e favoriranno la rioccupazione grazie alla collaborazione tra Regione, azienda, sindacati e tessuto imprenditoriale".

"A seguito della cessazione dell'attività produttiva da parte della Sertubi di Trieste, la Regione avvierà una serie di azioni di politica attiva del lavoro che accompagneranno la cassa integrazione e favoriranno la rioccupazione grazie alla collaborazione tra Regione, azienda, sindacati e tessuto imprenditoriale".

Lo ha confermato l'assessore al Lavoro del Friuli Venezia Giulia, Alessia Rosolen, dopo l'approvazione da parte della Giunta regionale dello schema del protocollo d'intesa che sarà sottoscritto da Regione, Jindal Saw Italia, Confindustria Venezia Giulia e rappresentanze sindacali per favorire la ricollocazione dei dipendenti dello stabilimento triestino interessati dalla cessazione dell'attività produttiva.

"Attraverso questo accordo - ha precisato Rosolen - si concretizzerà una collaborazione tra tutti i soggetti coinvolti che favorirà la ricollocazione dei dipendenti in eccedenza della Sertubi. In primo luogo incontreremo i lavoratori e presenteremo loro il percorso e le sue finalità, poi verranno avviati dei colloqui di orientamento personalizzati. I lavoratori stipuleranno quindi un piano di azione individuale che potrà prevedere, fra l'altro, la partecipazione a tirocini e corsi di formazione. Queste attività saranno programmate sulla base delle competenze dei lavoratori e delle necessità del tessuto produttivo".

"Si tratta di un percorso - evidenzia l'assessore - che richiede la collaborazione di tutti i soggetti interessati, finalizzato ad aumentare la possibilità di reinserimento delle persone creando una rete tra il sistema formativo regionale e i centri per l'impiego che - ha concluso Rosolen - consentirà di mettere a disposizione delle imprese le figure professionali di cui hanno bisogno".

La sottoscrizione del protocollo si inserisce nell'iter per l'accesso alla cassa integrazione straordinaria per cessazione di attività di competenza del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento