menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza, Lista Dipiazza-Forza Muggia: «Innegabili i molteplici furti negli ultimi anni»

«Una negazione delle evidenze quella dell’Assessore Decolle che si basa su statistiche, carte e numeri, che non sono concreti e conformi evidentemente alla reale vita dei Muggesani»

«Oltre alla notizia dell’ultimo episodio di furto in un’abitazione nel Comune di Muggia della scorsa notte, si legge sul quotidiano locale di oggi 2 marzo 2018 l’elenco dei svariati furti e scassi che hanno interessato negli ultimi tempi il nostro territorio. Furti non solo in abitazioni private in presenza o assenza dei proprietari, sia di giorno che di notte, ma anche al capannone delle compagnie del Carnevale, in escalation proprio dall’ultima edizione di quest’ultimo». Così affermano i consiglieri comunali della Lista Dipiazza - Forza Muggia Stefano Norbedo, Giulia Demarchi, Andrea Mariucci.

«Ricordiamo poi - continuano - gli episodi di furti in centro storico di non troppo tempo fa, che avevano portato i commercianti addirittura a chiudere i loro negozi prima dell’orario di chiusura. Stona dunque leggere dati questi fatti che “Dal Comune l’Assessore alla Polizia Locale Stefano Decolle ridimensiona la situazione: dopo essermi rapportato con il Commissariato di polizia e con la polizia locale posso affermare che non c’è stato alcun incremento di furti.” Ancora una volta, così come accade per Sindaco e Assessore all’Ambiente Litteri sul tema differenziata porta a porta, si ha la riprova di quanto lontani dal loro territorio siano i componenti di questa pseudomaggioranza che continua imperterrita lungo la sua strada, senza ascoltare e accogliere mai le preoccupazioni dei cittadini».

«Una negazione - concludono i consiglieri - delle evidenze quella dell’Assessore Decolle che si basa su statistiche, carte e numeri, che non sono concreti e conformi evidentemente alla reale vita dei Muggesani. Un tentativo della Giunta Marzi di rassicurare i cittadini sul tema sicurezza dato l’avvio dello Sprar (accoglienza “diffusa” richiedenti asilo) alle porte su cui accuratamente tutto tace?».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento