Sicurezza stradale, Forza Italia chiede semafori e attraversamenti sicuri

I consiglieri comunali di Forza Italia in Comune, Cavazzini, Apollonio, Bertoli e Declich, presentano una mozione per la sicurezza stradale a Trieste

Foto di repertorio

Nella giornata di oggi, 11 gennaio 2017, la discussione della mozione di Forza Italia presentata dai consiglieri Andrea Cavazzini, Guido Apollonio, Everest Bertoli e Manuela Declich dinanzi la VI Commissione Comunale volta a chiedere l'installazione di impianti semaforizzati e la creazione di attraversamenti sicuri.

Il consigliere Cavazzini ha illustrato il contenuto della mozione soffermandosi sulla estrema necessità di un intervento immediato per tutelare la sicurezza dei pedoni soprattutto nei pressi dei comprensori scolastici Triestini e nelle strade ad alta percorribilità. In particolar modo ha richiesto un intervento urgente nelle vie C. Forlanini e via Marchesetti proprio a seguito delle numerose segnalazioni ricevute, riscontrate anche da rilevanti infausti investimenti nella zona.

Cavazzini sostiene come tali interventi siano necessari per garantire l'incolumità soprattutto dei bambini all'atto dell'attraversamento pedonale e contemporaneamente garantire la tranquillità dei genitori che lasciando i propri figli nei pressi degli istituti scolastici hanno il diritto di avere la certezza circa la sicurezza dei luoghi. Per via Marchesetti ha ulteriormente precisato come nei pressi delle fermate della linea della Trieste Trasporti all'altezza del civico 21, vi sia la totale assenza di attraversamenti pedonali, ciò costituendo una grave carenza.

In sostanza le richieste del consigliere riguardano l'installazione dei semafori cosiddetti “a chiamata” i quali, mediante apposito tasto possono essere prenotati per l'attraversamento o dei semafori “dissuasori” i quali azionano il segnale verde solamente se viene rispettato il limite di velocità previsto in quel tratto di strada. Si è poi richiesto in eventuale alternativa l'installazione almeno dei segnali luminosi lampeggianti.

È seguita l'esposizione da parte del consigliere Apollonio della medesima necessità anche in via Commerciale nei pressi dell'istituto scolastico presente in zona. L'assessore competente ha promesso un sopralluogo nei siti interessati, a cui seguirà, un intervento compatibile con le caratteristiche dei luoghi, il tutto solo successivamente alla votazione dell'Aula Consigliare che avverrà forse già nella prossima settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante l'incontro di martedì 11 gennaio con gli studenti del Deledda, amici di Giulia Buttazzoni (deceduta tragicamente investita mentre attraversava la strada), il sindaco Roberto Dipiazza ha affermato di voler investire parte o la totalità dei 632 mila euro del Governo per l'accoglienza in opere volte alla salvaguardia dei pedoni come le recenti isole spartitraffico nei pressi dell'Università.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in un fondo edile di via D'Alviano: muore schiacciato da un camion in manovra

  • Investita sulle strisce: 55enne in rianimazione

  • Violento nubifragio sulla città, ai Vigili del fuoco raffica di richieste d'aiuto

  • Soccorrono un giovane di 21 anni, operatori del 118 aggrediti con pugni e sputi

  • Incidente al bivio di Miramare: grave il motociclista

  • Stop al pesce fresco, anche a Trieste scatta il fermo pesca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento