rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Sindacati su Sanita' in Fvg: " no a Scelte Calate dall'Alto"

Le scelte sull'assetto del sistema sanitario di Trieste non possono venire calate dalla Giunta regionale ma debbono essere frutto di discussione e confronto con tutti i soggetti interessati, dagli operatori sanitari agli utenti, dalle istituzioni...

Le scelte sull'assetto del sistema sanitario di Trieste non possono venire calate dalla Giunta regionale ma debbono essere frutto di discussione e confronto con tutti i soggetti interessati, dagli operatori sanitari agli utenti, dalle istituzioni alle organizzazioni sindacali''.
Cosi' i segretari provinciali Cgil, Cisl,Uil in un'assemblea pubblica.
La Cgil ha ribadito il no all'accorpamento in una delle 4 aziende sanitarie regionali, come prospettato dal governatore Tondo.
''Siamo stati tre anni per riformare negli anni '90 il sistema sanitario regionale , ora non è possibile metterci mano e stravolgerlo in soli tre mesi'' ha spiegato Adriano Sincovich, segretario Cgil.

Il riferimento è, per Trieste, l'incidenza dell'alto tasso di anziani sulle politiche sanitarie (in citta' gli 'over 75' sono un terzo della popolazione).

''Sconcerta - spiega Luciano Bordin, segretario Cisl Trieste - che la Giunta non si sia confrontata con nessuno'', con ''risorse a vantaggio soprattutto di Udine e Pordenone, e attribuite più a persone che a reali bisogni''.
I sindacati sono disponibili al dialogo con la Regione, 'a patto che - ha detto Vincenzo Timeo, segretario Uil - Tondo faccia un passo nella nostra direzione''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacati su Sanita' in Fvg: " no a Scelte Calate dall'Alto"

TriestePrima è in caricamento