rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Sindacato Ugl su Art.18: " tra Facilita' Licenziamenti e Indennizzi si Apre la Strada agli Imprenditori Furbetti"

Riceviamo dall'ufficio stampa Ugl e pubblichiamo:“La norma sui licenziamenti economici va cambiata: bisogna prevedere il reintegro e non solo l'indennizzo per il lavoratore danneggiato, e creare le condizioni affinché si possa arrivare ad un...

Riceviamo dall'ufficio stampa Ugl e pubblichiamo:
"La norma sui licenziamenti economici va cambiata: bisogna prevedere il reintegro e non solo l'indennizzo per il lavoratore danneggiato, e creare le condizioni affinché si possa arrivare ad un tentativo di conciliazione obbligatorio prima di rendere effettivo e definitivo il licenziamento."
Commenta così la nuova norma contenuta nel pacchetto di riforma del lavoro, il Segretario Regionale Ugl, Matteo Cernigoi.
"Nel suo complesso la riforma, allo studio del Governo in questi giorni, presenta alcuni punti molto coraggiosi sui quali non posso che trovarmi d'accordo, necessari per aprire a nuovi investimenti ed allo sviluppo economico.
Ci sono però alcune "zone d'ombra" al quanto preoccupanti, come quella sui licenziamenti economici.
Una norma che nel complesso, esisteva già prima e fungeva da deterrente per l'imprenditore "furbetto"."
Non credo" - commenta ancora il Segretario -"che ottenere adesso licenziamenti facili ed indennizzi, possa portare in Italia ad un aumento della produttività ed agli investimenti, stranieri o nostrani che siano.
"Quello che serve veramente" - ribadisce Cernigoi -" è una seria e completa riforma dei meccanismi che regolano i giudizi in tribunale, soprattutto per quanto riguarda i tempi e le possibilità di ottenere giustizia da parte dei lavoratori e da chi li rappresenta, come il Sindacato.
In questi giorni, nelle fabbriche ed in qualsiasi altro luogo di lavoro, si registrano tensioni e timori fra i lavoratori, preoccupati per eventuali "rappresaglie datoriali.

Se il Governo non farà marcia indietro, sarà assolutamente necessario che la politica in Parlamento, apporti modifiche sostanziali alla norma. L'art. 18 è stato congegnato in tempi di forte carica sociale.
Se un aggiornamento si rende necessario, bisogna attuarlo con civiltà, considerando anche il fatto che in Europa non tutti sono uguali. Altrimenti prevediamo che anche da parte nostra, ci sarà mobilitazione."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacato Ugl su Art.18: " tra Facilita' Licenziamenti e Indennizzi si Apre la Strada agli Imprenditori Furbetti"

TriestePrima è in caricamento