Politica

Sostegno reddito, Lippolis: «In 1700 non hanno ancora la carta acquisti, disponibili ad attivare fondi comunali»

«Le card erogano in contanti fino a un massimo di 240 euro mensili e non si possono pagare gli affitti in banca e fare acquisti nei discount»

Criticità sul funzionamento della carta acquisti legata al Mia, la misura al sostegno del reddito attesa da gennaio-febbraio. Sulla suddetta Card si sarebbe dovuto accreditare il tanto discusso bonus antipovertà, che aveva destato scalpore per un ritardo dovuto a questioni burocratiche, ma i problemi non sarebbero finiti, come dichiara su facebook il consigliere della Lega e presidente della I commissione Antonio Lippolis: «Intanto non si capisce per quale motivo le card eroghino in contanti fino a un massimo di 240 euro mensili nè perché non si possano pagare gli affitti in banca. Non è nemmeno chiaro il motivo per cui con la card non si possano fare acquisti nei discount dove fare la spesa costa meno».

Nel resoconto vengono poi riportati i numeri dell'assessore Grilli: «su 3.800 beneficiari del reddito di sostegno, 1.700 non hanno ricevuto ancora la Postepay dall'INPS. Di questi 1.700 almeno 700 non la riceveranno prima di luglio. Su questo punto ci ritroveremo la settimana prossima per valutare se nei fondi di bilancio Comunale si possano trovare dei soldi che riescano a dare un po' di sollievo per i 700 beneficiari (che dovranno attendere ancora due mesi prima che gli venga accreditato quanto gli spetta). Per quanto riguarda gli altri punti abbiamo chiesto che ci venga data risposta dall'Inps e sarà mia cura interpellarli».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sostegno reddito, Lippolis: «In 1700 non hanno ancora la carta acquisti, disponibili ad attivare fondi comunali»

TriestePrima è in caricamento