Domenica, 16 Maggio 2021
Politica

Statistiche polizia, Giacomelli (FdI): «Reati in calo? Solo depenalizzati da Renzi»

«Le "ingiurie" sono passate da 128 a 2 (-98%). Ma non è che i Triestini siano diventati tutti educatissimi. Semplicemente la pena non esiste più: è stata abolita»

«Statistiche reati in calo a Trieste: quanto contano le depenalizzazioni di Renzi?» questo il titolo di un post su Facebook del consigliere comunale Claudio Giacomelli (FdI) in risposta alle statistiche diffuse nella giornata di ieri, che parlerebbero di un significativo calo dei reati (qui il relativo articolo). Secondo Giacomelli, buona parte dei crimini non sono stati registrati semplicemente perché depenalizzati dal Governo: «Nelle statistiche pubblicate oggi, ad esempio, leggo che le "ingiurie" sono passate da 128 a 2 (-98%). Ma non è che i Triestini siano diventati tutti educatissimi. Semplicemente il reato non esiste più perché è stato depenalizzato».

L'esponente di Fratelli d'Italia, di professione avvocato, ha esaminato l'elenco dei reati sottoposti a depenalizzazione, condividendone alcune pagine. Tra questi, il "danneggiamento semplice" o gli "atti osceni" «e altre 38 (!!!) fattispecie di reato - rimarca Giacomelli - Anche a livello nazionale vedo il PD parlare di cali di reati. E ci credo, li hanno aboliti! Quindi - conclude - diano i dati senza le depenalizzazioni ed io sarò il primo a rallegrarmi!»

Giacomelli 2-2-2

Giacomelli 3-2-2

Giacomelli 4-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Statistiche polizia, Giacomelli (FdI): «Reati in calo? Solo depenalizzati da Renzi»

TriestePrima è in caricamento