Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Striscione Regeni, Adele Pino (Pd): «Dipiazza farfuglia risposte poco credibili e lancia accuse a caso»

La segretaria provinciale del Pd, Adele Pino: «Il sindaco si informi e vedrà che la Regione ha appeso lo striscione sulla sede di Udine»

«Ancora una volta il sindaco Dipiazza si dimostra ostaggio della sua maggioranza: non prende posizione, lancia accuse a caso e farfuglia risposte poco credibili». Lo afferma la segretaria del Pd di Trieste Adele Pino, commentando le dichiarazioni di Roberto Dipiazza dopo la richiesta di rimozione dello striscione su Giulio Regeni dalla facciata del Municipio, avanzata dal centrodestra con una mozione urgente.
 
Secondo Pino «il sindaco Dipiazza non risponde e scarica ogni scelta e responsabilità sull’Aula: troppo facile non prendere posizione su una vicenda così delicata e importante. Ed è troppo facile prendersela con il Pd, come fa Dipiazza, accusandoci di sollevare polemiche. La verità, come ammesso dallo stesso sindaco, è che quando lo striscione è stato rimosso per due soli giorni per esigenze cinematografiche – continua Pino – il Comune è stato inondato da centinaia di mail di protesta dei cittadini. Questo testimonia quanto le persone siano umanamente coinvolte in questa vicenda e pretendano che non si ceda al silenzio. Sulla sua morte bisogna andare avanti e continuare a chiedere verità e giustizia».

 
«Invitiamo infine il sindaco Dipiazza – sottolinea Pino - a informarsi meglio prima di parlare: la Regione Fvg ha appeso tempestivamente uno striscione su Giulio Regeni sulla facciata della sede di Udine, in via Sabbadini. Invece di provare, in modo maldestro, a scaricare colpe sulla Regione e sul Partito democratico – conclude Pino – il sindaco affronti i problemi e prenda posizione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Striscione Regeni, Adele Pino (Pd): «Dipiazza farfuglia risposte poco credibili e lancia accuse a caso»

TriestePrima è in caricamento