rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Politica Piazza Unità d'Italia

Striscione Giulio Regeni, De Monte: «Dipiazza sindaco inadeguato, parole inammissibili»

Lo afferma l'europarlamentare, vice capodelegazione del Pd a Bruxelles Isabella De Monte

Continua la polemica sullo striscione "Verità per Giulio Regeni" rimosso venerdì 7 ottobre da sindaco Dipiazza dalla facciata del Municipio, dopo la richiesta di alcuni consiglieri di maggioranza di eliminare lo striscione dal Municipio. A seguito ddi tale decisione sabato 8 ottobre la presidente della Regione Serrachiani ha deciso di appendere lo striscione in memoria di Giulio Regeni sul palazzo della Regione in piazza Unità.

L'europarlamentare, vice capodelegazione del Pd a Bruxelles Isabella De Monte ha affermato a proposito che «Giulio Regeni è figlio di questa regione e oggi Trieste ribadisce di non volerlo dimenticare. La sua memoria e il bisogno di verità sono più forti dei gesti impulsivi e delle parole inammissibili di un sindaco che in questa vicenda ha dimostrato di essere inadeguato».  isabellaDeMonte-2

Secondo De Monte «la presidente Serracchiani ha fatto bene: quello striscione deve rimanere in piazza Unità perché è il simbolo di una battaglia di civiltà. Non basterà questo a dare verità e pace alla famiglia di Giulio, ma è un gesto importante, con cui dimostriamo di non voler mollare e di essere vicini alla famiglia».

«A Dipiazza e Fedriga, che ha preso le difese di un sindaco indifendibile - commenta De Monte - dico che, almeno davanti a drammi umani simili, la politica dovrebbe far prevalere il rispetto, la ragionevolezza e il buonsenso. Ci sono modi, tempi e linguaggi opportuni per affrontare le cose. Loro, anche questa volta, hanno scelto quelli sbagliati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Striscione Giulio Regeni, De Monte: «Dipiazza sindaco inadeguato, parole inammissibili»

TriestePrima è in caricamento