Politica

Rimozione striscione Regeni, De Monte (Pd): «Stupore e rammarico per questa mozione»

L'europarlamentare del Pd, vice capodelegazione italiana a Bruxelles, Isabella De Monte, sulla rimozione dello striscione "Verità per Giulio Regeni" dal palazzo comunale

«Suscita stupore e rammarico, per il tono, i tempi e le modalità, la richiesta di alcuni consiglieri comunali triestini di centrodestra di rimuovere lo striscione appeso alla facciata del Municipio, con cui si chiede verità e giustizia per Giulio Regeni. Inquieta che, mentre a Roma e a Bruxelles c’è chi si impegna su questa drammatica vicenda, nella regione di Giulio non siano tutti animati da eguale slancio».

Lo afferma l’europarlamentare del Pd, vice capodelegazione italiana a Bruxelles, Isabella De Monte, che in varie occasioni si è occupata della vicenda, organizzando anche la visita dei genitori e del legale del ricercatore di Fiumicello al Parlamento europeo lo scorso giugno.
 
Secondo De Monte «l’intempestività di tale gesto potrebbe anche essere fraintesa e dare adito a interpretazioni di carattere politico. Trovo infatti singolare che venga presentata una mozione urgente in Consiglio comunale per rimuovere lo striscione a pochi mesi dall’efferata uccisione di un nostro giovane conterraneo che ha studiato a Trieste. E che tutto accada proprio in questo momento, quando finalmente assistiamo a dei piccoli, ma comunque significativi, passi in avanti nelle indagini, come riconosciuto dalla stessa famiglia».
 
«L’impegno, la forza e la dignità della famiglia di Giulio Regeni, che ho potuto ammirare in questi mesi – afferma De Monte – meritano rispetto e una delicatezza istituzionale che proprio qui, in questa regione, non possiamo non dimostrare».    
 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimozione striscione Regeni, De Monte (Pd): «Stupore e rammarico per questa mozione»

TriestePrima è in caricamento