menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tassa di soggiorno, Bucci: «Previsto incasso da 1,5 milioni nel 2019, attesi suggerimenti delle categorie»

«I proventi dell'imposta verranno destinati al 65 per cento alla promozione dell’offerta turistica del territorio e al 35 per cento per investimenti finalizzati a migliorare l’offerta turistica e la sua fruibilità»

Approvato il Regolamento comunale per l’istituzione e la disciplina dell’imposta di Soggiorno, che entrerà in vigore dal primo giugno 2018. L'assessore al Turismo Maurizio Bucci, tramite una comunicazione uffiiale dell'Area innovazione, turismo e sviluppo, esorta PromoTurismoFVG, Confcommercio, Confindustria, Federalberghi e Associazione B&B, di comunicare all'amministrazione i loro suggerimenti per la spesa dei fondi pubblici a ricavo della Tassa. «Il lasso temporale, pari ad un mese, per tramettere le volontà di spesa - specifica Bucci - viene ritenuto congruo e utile per poter dar avvio alla sottoscrizione del contratto, così come previsto dal regolamento di attuazione della Legge regionale».

«Il Regolamento - si legge nel comunicato rivolto alle categorie economiche - ha determinato la quantificazione del valore dell’imposta per ogni tipologia/categoria di struttura ricettiva e gli elementi tecnici per la gestione dei flussi legati alla riscossione e al versamento dell’imposta. Sulla base delle tariffe individuate dal Regolamento Comunale ed alla luce dei dati relativi ai flussi turistici registrati nell’ultimo quinquennio nonché dell’offerta di posti letto registrati presso le strutture ricettive del territorio, la stima dell’incasso derivante dall’applicazione dell’imposta è stata quantificata in euro 750.000,00 per l’anno 2018 ed in euro 1.500.000 a regime dal 2019 per ciascun anno».

L'amministrazione comunica che «I proventi dell'imposta verranno destinati nella misura dei 65 per cento per servizi e interventi di promozione dell’offerta turistica del territorio e nella misura del 35 per cento per investimenti finalizzati a migliorare l’offerta turistica e la sua fruibilità». Si chiede dunque alle varie categorie economiche «una dettagliata proposta, corredata da relativa preventivazione, in merito ad interventi di  interesse nell’ambito degli investimenti finalizzati ai miglioramento dell’offerta turistica e la sua fruibilità ovvero dei servizi e degli interventi di promozione turistica del territorio comunale, secondo quanto definito nel citato Regolamento Regionale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

Cura della persona

Scrub fai da te: la ricetta super naturale per labbra perfette

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento