Politica

Tassa di soggiorno, ricorso al Tar del Comune di Trieste: «Vincolo illegittimo»

L'amministrazione contesta l'obbligo imposto ai Comuni di concordare con PromoTurismo Fvg e gli albergatori le iniziative di sostegno al turismo da finanziare con i proventi della tassa

Il Comune di Trieste ha formalizzato l'impugnazione al Tar contro il regolamento regionale che introduce la tassa di soggiorno in Friuli Venezia Giulia.
Il punto di scontro contestato dall'amministrazione Dipiazza, come riporta il servizio del Tgr Rai Fvg, è l'obbligo imposto ai Comuni di concordare con PromoTurismo Fvg e le associazioni di albergatori le iniziative di sostegno al turismo da finanziare con i proventi della tassa.
 

Il Comune di Trieste afferma che tale vincolo è illegitimo, in quanto risulterebbe un limite all'autonomia finanziaria dell'amministrazione e non è infatti presente in nessun'altra regione.
Tuttavia il Comune non ha chiesto la sospensione della tassa per non bloccarne l'iter ancora in corso: Trieste infatti fa parte dei quattro Comuni per il momento interessati all'applicazione della tassa di soggiorno insieme a Grado, Lignano e Forni Avoltri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa di soggiorno, ricorso al Tar del Comune di Trieste: «Vincolo illegittimo»

TriestePrima è in caricamento