rotate-mobile
Politica

Tecnologie marine e Smart Healt: stanziati 1,5 milioni per la ricerca

Nella graduatoria del bando figurano 52 progetti ammissibili, dei quali 21 sono già stati finanziati, In ambito medico tra i progetti sostenuti figurano lo sviluppo di un test innovativo per il papilloma virus e di nuovi strumenti diagnostici per l'oncologia

La Regione aumenta lo stanziamento a favore dei progetti di ricerca e sviluppo nei settori delle tecnologie marine e della Smart Health.

Su proposta dell'assessore a Lavoro, formazione, istruzione, ricerca, università e famiglia, Alessia Rosolen, la Giunta ha approvato l'assegnazione di ulteriori 1.521.195,90 euro a favore del bando "Attività 1.3.b - Incentivi per progetti standard e strategici di R&S da realizzare attraverso partenariati pubblico privati - aree di specializzazione Tecnologie Marittime e Smart Health - Bando 2017", i quali si aggiungono ai 10.325.765,08 euro già stanziati.

Nella graduatoria del bando (che si è chiuso il 10 novembre 2017) figurano 52 progetti ammissibili, per un ammontare complessivo di 25.953.156,46 euro, dei quali 21 sono già stati finanziati (11 riguardano iniziative collegate alla Smart Health e 10 alle tecnologie marittime) e permetteranno, tra le altre cose, in ambito navale lo sviluppo di nuovi sistemi di propulsione assistita dal vento e di tecnologie di riduzione delle emissioni acustiche e chimiche delle navi. In ambito medico tra i progetti sostenuti figurano, inoltre, lo sviluppo di un test innovativo per il papilloma virus e di nuovi strumenti diagnostici per l'oncologia, in particolare per i tumori cerebrali e tiroidei e procedimenti chemioterapici innovativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tecnologie marine e Smart Healt: stanziati 1,5 milioni per la ricerca

TriestePrima è in caricamento