Politica

Terremoto, Novelli (Fi): «Incentivare la copertura assicurativa degli edifici privati per le calamità naturali»

A chiederlo il consigliere regionale di Forza Italia Roberto Novelli in una mozione che sarà presentata nei prossimi giorni alla giunta regionale

«Promuovere iniziative per incentivare una maggiore copertura assicurativa degli edifici su tutto il territorio nazionale per la difesa contro le catastrofi, affinché i costi dei danni provocati da eventuali calamità naturali possano pesare sempre meno sulle finanze dello Stato». 

A chiederlo il consigliere regionale di Forza Italia Roberto Novelli in una mozione che sarà presentata nei prossimi giorni alla giunta regionale.

«Il recente terremoto al confine tra le regioni di Lazio, Umbria e Marche – rileva Novelli – ha riportato l’attenzione dei media nazionali e del Governo sulla tematica della sicurezza delle costruzioni, e sul loro adeguamento antisismico. Dal terremoto del Belice nel 1968 fino ad oggi i sismi patiti dall’Italia sono costati, in termini ricostruttivi, circa 150 miliardi di Euro, senza contare altre tipologie di danni derivanti dal dissesto idrogeologico (alluvioni, frane, ecc.)».

«Secondo le recenti stime dell’ANIA, (Associazione Italiana degli Assicuratori) in Italia c’è un forte ritardo in termini di protezione contro i danni rispetto agli altri Paesi europei, soprattutto per quanto riguarda la difesa contro le catastrofi per cui si stima che meno dell’1% delle abitazioni sia assicurato».

«Una percentuale a dir poco irrilevante – prosegue l’esponente di Forza Italia – se consideriamo il rischio sismico di alcune zone dell’Italia ed anche del FVG. In alcuni Paesi del mondo è prevista la copertura assicurativa obbligatoria per la protezione da catastrofi naturali. Ovviamente ciò in Italia non è possibile, ma prevendendo, ad esempio, detrazioni fiscali per chi stipula questo tipo di assicurazioni, si potrebbe garantire limiti di indennizzo medio – alti con un minimo intervento statale e solamente nel caso in cui il settore privato non riesca a coprire l’intero ammontare delle perdite».

«Da qui – conclude Novelli – la necessità di prevedere incentivi fiscali alla sottoscrizione volontaria di polizze assicurative sugli edifici privati per la protezione contro le catastrofi, in modo da garantire una più rapida ricostruzione e meno spese per le finanze pubbliche».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, Novelli (Fi): «Incentivare la copertura assicurativa degli edifici privati per le calamità naturali»

TriestePrima è in caricamento