menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terrorismo, Novelli (FI): «Centri islamici espongano all'esterno cartello di condanna»

Ad affermarlo il consigliere regionale di Forza Italia Roberto Novelli: «Dopo gli ultimi attentati a Parigi tutte le moschee ed i centri di preghiera islamici in Italia espongano un cartello con scritto: Se non condanni il terrorismo islamico, qui non sei il benvenuto»

«Dopo gli ultimi attentati a Parigi tutte le moschee ed i centri di preghiera islamici in Italia espongano un cartello con scritto: Se non condanni il terrorismo islamico, qui non sei il benvenuto».

Ad affermarlo il consigliere regionale di Forza Italia Roberto Novelli.

«L’Occidente – rileva Novelli – è ormai vittima di un’azione di persecuzione di una certa parte dell’Islam che vuole prevaricare, se non addirittura eliminare, tutto ciò che va contro il loro Credo. La Costituzione Italiana all’articolo 19 sancisce che tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si tratti di riti contrari al buon costume». Purtroppo, però, spesso è proprio in questi luoghi che si annidano e fomentano le cellule terroristiche islamiche. Allora, perché non dare un messaggio chiaro ed unitario, a prescindere dalle parole dell’Imam, che condanni apertamente questi atti terribili?! Da qui la proposta di esporre in tutti i luoghi di culto islamici in Italia, dal piccolo centro di preghiera fino alla grande moschea, un cartello che reciti: Se non condanni il terrorismo islamico, qui non sei il benvenuto».

«Noi Occidentali, o infedeli come ci chiamano loro – conclude l’esponente di Forza Italia – vogliamo che chiunque professi la propria fede lo faccia liberamente ed in pace, condannando apertamente, come ha fatto più volte Papa Francesco, tutte le violenze. Certo l’esposizione del cartello sarebbe solo il primo passo, al quale naturalmente vanno associati maggiori controlli da parte delle Forza dell’Ordine, ma – conclude Novelli – potrebbe far capire una volte per tutte da quale parte decidono di schierarsi le guide religiose musulmane».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento