Lunedì, 21 Giugno 2021
Politica

Foti (Possibile): «La comunità senegalese è benvenuta»

«Queste posizioni di chiusura sono un male per il territorio»

Francesco Foti

«Ho letto anche io con preoccupazione la notizia apparsa oggi su Il Piccolo, relativa al possibile insediamento della comunità senegalese presso l'ex mobilificio Pupis. Ciò che desta preoccupazione è, infatti, l'immediato atteggiamento di chiusura da parte dei Cittadini per il Golfo, che in maniera assolutamente prevedibile si dichiarano in questo “perfettamente in linea con la destra”». Lo dichiara Francesco Foti, consigliere comunale di Possibile a Duino Aurisina e componente del Comitato Organizzativo Nazionale di Possibile, il movimento politico di Giuseppe Civati.

Secondo Foti «ciò che fa male a questo territorio sono le posizioni di chiusura aprioristica come questa, e preoccupa che per qualche imperscrutabile motivo chi le porta avanti continui a essere considerato un interlocutore politico da parte del centrosinistra di questo Comune. Per quanto riguarda me e Possibile, la comunità senegalese è benvenuta».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foti (Possibile): «La comunità senegalese è benvenuta»

TriestePrima è in caricamento