rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica

Trascrizione matrimoni gay, PSI: «Inutile burla del sindaco, solo captatio benevolentiae verso comunità LGBT»

È quanto afferma in una nota Gianfranco Orel, segretario della Federazione di Trieste del PSI: «Aiutare i gay nel loro progetto di vita (parole del sindaco Cosolini) mediante la trascrizione del matrimonio è burla che un atto di buona volontà»

«Aiutare i gay nel loro progetto di vita (parole del sindaco Cosolini) mediante la trascrizione del matrimonio, fatto all'estero, nell'anagrafe di Trieste è più una burla che un atto di buona volontà, visto che gli effetti pratici e normativi sono zero». È quanto afferma in una nota Gianfranco Orel, segretario della Federazione di Trieste del Partito Socialista Italiano.

«È gratuito conformismo - continua la nota - giustificare poi la decisione a principi morali e di civiltà, che in verità  appaiono più come una  "captatio benevolentiae" del popolo lgbt, piuttosto che un riconoscimento storico di laicità e di convivenza alla città di Trieste! Tra un anno infatti  si andrà al voto per eleggere il nuovo sindaco e il consiglio comunale». 

«Ma Scomodare  - sottolinea Orel - il pensiero di Papa Francesco ("chi sono io per giudicare i gay") a sostegno della causa della trascrizione, non è proprio ossequioso nei suoi confronti.. tanto più che il richiamo per niente è pertinente al contesto ed alle delicatissime tematiche affrontate recentemente dal Pontefice in merito».gianfranco orel-2

«Parliamo infatti - spiega -  di registri di stato civile che il sindaco, nelle sue competenze di ufficiale del governo (art.54 del T.U.267/2000), è tenuto a sovrintendere correttamente, secondo le leggi della Repubblica; quindi non ci può essere discrezionalità e tantomeno arbitrio!»

«A sostegno delle coppie di fatto - conclude il segretario cittadino del PSI-  ben altre azioni (petizioni, raccolta di firme, referendum, ecc.) potrebbero essere intraprese dal Sindaco come capo dell'amministrazione comunale: sarebbe da organizzare infatti una vera grande mobilitazione popolare, per sollecitare il governo a legiferare finalmente sull'argomento e portare anche l'Italia al livello dei paesi più avanzati nei diritti civili ! I giochetti delle trascrizioni son finiti:sono un sin troppo facile disimpegno, anche se ci si salva l'anima.. Dopodichè non è detto che il bilancio dei voti sia positivo..!»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trascrizione matrimoni gay, PSI: «Inutile burla del sindaco, solo captatio benevolentiae verso comunità LGBT»

TriestePrima è in caricamento