Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Trasparenza atti Regione, M5s Fvg: «Dati incompleti e frammentari e inspiegabili dinieghi»

Incompletezza dei dati e frammentarietà, quanto denunciato dai rappresentanti regionali del M5s in merito agli atti regionali

Nella foto il Palazzo della Regione a Trieste

Il M5S Fvg denuncia l'incompletezza e frammentarietà dei dati pubblicati sul sito della Regione, emerse a seguito della richiesta dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, ricordando che da tempo cittadini e consiglieri regionali del MoVimento chiedono informazioni sulle attività istituzionali dell'ente e sull'universo di enti e società partecipate, controllate o finanziate dalla Regione, senza ottenere alcuna risposta, o ricevendo riscontri parziali e tardivi o - addirittura inspiegabili dinieghi.

Gli esempi si sprecano, sottolineano i portavoce del M5S ricordando che in teoria la legge regionale 7 del 2000 consente a tutti i cittadini un accesso incondizionato agli atti amministrativi della Regione e degli enti ad essa funzionali (Arpa, Ersa, Ardiss, ecc.), mentre la 17 del 2007 riconosce ai consiglieri regionali il diritto di accedere agli atti degli uffici della Regione e degli enti e degli organismi di diritto
pubblico dipendenti dalla Regione.

I Cinquestelle auspicano inoltre che arrivino in Aula due proposte di legge presentate dal MoVimento: la n.105 in materia di trasparenza, nomine e cumulo di indennità e la n.121 in materia di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità organizzata e di stampo mafioso. Due proposte - concludono i pentastellati - che dal 2015 sono in attesa di essere discusse.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasparenza atti Regione, M5s Fvg: «Dati incompleti e frammentari e inspiegabili dinieghi»

TriestePrima è in caricamento