Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Tuiach su Facebook: «Persone non avevano i soldi per farsi curare da Andolina»: parte la querela

Per il pugile si tratta del terzo procedimento "noto". Su Facebook replica: «Lui ha offeso 400 persone che sono scese in piazza per chiedere sicurezza dopo una tentata violenza su una ragazzina e sarà dura anche per lui risarcirle tutte!»

Dopo la querela sporta dall'Associaizone Mamadou Sy per le frasi in merito alla raccolta fonti («soldi spariti e utilizzati per iniziare i giovani alla droga», aveva affermato) e il procedimento d'ufficio per la sua affermazione «Maometto era un pedofilo», per il vicecapogruppo della Lega Nord in Consiglio comunale Fabio Tuiach è in arrivo un'altra querela, questa volta dall'ex consigliere della Federazione di Sinistra ed ex pediatra del Burlo Marino Andolina.

Tutto è nato da un post Facebook del pugile triestino: «Guardavo a Ring questo medico comunista insultare chi ha manifestato per chiedere sicurezza per i propri figli e mi ha fatto proprio incazzare!! I comunisti hanno sempre curriculum». 

18dic16. tuiach andolina-2

Nei molti commenti (circa 200) i toni si sono spesso alzati e sono volati insulti da parte dei "sostenitori" di uno e dell'altro esponente politico. Ma poi Tuiach replica con la frase appunto oggetto della querela del medico triestino: «Ho avuto testinomianze di persone che non avevano i soldi per farsi curare da lui. In Africa però è tanto amato». A lui replica Andolina: «... Mio caro, gli avvocati costano, metta da parte un po' di soldini per il processo dove dovrà rispondere della mia querela per diffamazione».

18dic16. andolina tuiach-2

«Sulla pagine di quel triste figuro che corrisponde al nome di Fabio Tuiach sono apparsi commenti sulla mia persona che oltre ad essere ingiuriosi sono diventati vere e proprie calunnie, che avranno conseguenze legali - spiega Andolina nel gruppo "Trieste: politica e dintorni" -. Coloro che lo seguono, affascinati dal suo modo rustico di parlare, devono rendersi conto che si tratta di un uomo che rappresenta l'imbarbarimento del fare politica. Ci vediamo in Procura». Mentre Tuiach con un altro post commenta la "querela": «Curioso come il dottor Andolina dice sul suo profilo Facebook di querelarmi perché cattivone ignorante leghista. Lui ha offeso 400 persone che sono scese in piazza per chiedere sicurezza dopo una tentata violenza su una ragazzina e sarà dura anche per lui risarcirle tutte!».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tuiach su Facebook: «Persone non avevano i soldi per farsi curare da Andolina»: parte la querela

TriestePrima è in caricamento