Università, Panariti: «Nessuna disparità per le borse di studio»

Assessore all'Università del FVG Loredana Panariti: «Deroga a studenti Università di Trieste sulle borse di studio semplice fase di transizione dopo unificazione Enti per il diritto allo studio nella nuova Agenzia Regionale per il Diritto agli Studi Superiori»

La deroga concessa agli studenti dell'Università di Trieste, rispetto a quelli dell'Università di Udine, in merito al meccanismo di erogazione delle borse di studio per gli iscritti al primo anno accademico, è riconducibile semplicemente alla fase di transizione, dopo che i due Enti per il diritto allo studio sono stati unificati nella nuova Agenzia Regionale per il Diritto agli Studi Superiori (ARDiSS), e non può quindi essere considerata "lesiva".

Lo ha affermato l'assessore regionale all'Università del Friuli Venezia Giulia Loredana Panariti rispondendo in Consiglio a un'interpellanza presentata dal consigliere regionale Eleonora Frattolin (M5S). A partire dal prossimo anno accademico 2015-2016, ha spiegato l'assessore, il meccanismo tra i due Atenei sarà reso omogeneo.

In sostanza, agli studenti iscritti al primo anno, la borsa di studio sarà erogata solo al raggiungimento di 20 crediti formativi, e questo di fronte all'esigenza di destinare i fondi statali e regionali solo a coloro che sono effettivamente in possesso dei requisiti di reddito e di merito. Succedeva infatti che molti studenti non raggiungevano, dopo aver ottenuto in anticipo la borsa di studio, i crediti formativi richiesti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'obiettivo del nuovo meccanismo a consuntivo è di evitare un aggravio dei conti dell'ARDiSS, a causa delle somme anticipate che non potevano essere recuperate. La deroga del direttore dell'ARDiSS per l'Università di Trieste, e solo per l'anno accademico 2014-2015, è stata concessa - ha spiegato l'assessore Panariti - sulla base della richiesta dei rappresentanti degli stessi studenti, in quanto le procedure di registrazione degli esami non erano state ancora aggiornate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ministro Speranza ha deciso: tampone obbligatorio per chi torna dalla Croazia

  • Bonus da 600 euro, anche il consigliere regionale Franco Mattiussi tra i beneficiari

  • Tamponi al rientro dalle vacanze in Croazia: cosa dice l'ordinanza

  • Rifiuta le sue avances e lui le sputa addosso: sconcerto in piazza Libertà

  • Nascondeva un arsenale da guerra in casa: arrestato 60enne a Muggia

  • Notte di San Lorenzo, ecco i 5 posti più belli dove ammirare le stelle cadenti a Trieste

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento