Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Unioni territoriali, Roberti (Ln): «Serracchiani congeli Uti, così chi le subentrerà potrà rivedere riforma assurda» 

Il segretario provinciale della Lega Nord e vicesindaco di Trieste Pierpaolo Roberti sulle Uti, nei confronti della presidente della regione, Serracchiani

«Serracchiani congeli le Uti e permetta a chi le subentrerà di rivedere i contenuti di una riforma assurda e dannosa». Lo dichiara il segretario provinciale della Lega Nord e vicesindaco di Trieste Pierpaolo Roberti.

«Il dispiacere sotto il profilo umano per le difficoltà palesate da Serracchiani stamane (ieri 14 dicembre 2016, ndr) in Consiglio regionale a causa di sconfitte elettorali, riforme sballate, referendum e attacchi provenienti dal suo stesso partito, non deve impedirci di tenere viva l'attenzione su temi quali la riforma degli Enti locali, che toccano il futuro non solo del governo regionale uscente ma di tutti i cittadini del Friuli Venezia Giulia».

«Raccolgo pertanto il suo invito a collaborare - prosegue Roberti - chiedendo alla presidente di congelare la riforma e di permettere a chi le subentrerà di concordare con i Comuni e con le opposizioni la miglior formula per ridisegnare l'assetto istituzionale del nostro territorio».

«Un percorso le cui linee guida dovranno essere tanto la condivisione e la partecipazione - conclude il segretario leghista - quanto la volontà di salvaguardare non le poltrone di questo o quel partito ma l'interesse dei cittadini».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unioni territoriali, Roberti (Ln): «Serracchiani congeli Uti, così chi le subentrerà potrà rivedere riforma assurda» 

TriestePrima è in caricamento