Vaccini, Brandi: «Pd regionale punisce i bambini e non risolve il problema»

L'assessore comunale ai Servizi educativi Angela Brandi, forte del primato triestino in fatto di obbligatorietà dei vaccini per le iscrizioni alle scuole 0-6 anni, critica il testo regionale

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha reso noto il ddl che intende subordinare l'iscrizione a scuola al rispetto degli obblighi vaccinali e Forza Italia va all'attacco della proposta di legge regione con cui il centrosinistra vuol dare a sua volta una stretta per invertire il calo delle vaccinazioni in Fvg. In regione come noto, ma anche a livello nazionale, Trieste è la punta di diamante in questo campo e l'assessore all'educazione Angela Brandi reputa il testo regionale «fatto con i piedi, una melina  faraginosa, non raggiunge lo scopo è detto degli scontri interni al pd».

angela brandi-4«Questa legge nasce con lo scopo di monitorare e informare, non predispone un requisito d'accesso. La legge dice che al fine del monitoraggio è previsto come requisito il solo presentare l'attestazione di vaccinazione, basta presentarlo perchè il bambino venga accolto, indipendentemente da se sia vaccinato o meno», stigmatizza Brandi. «Dopo dicono: se in uno degli asili la copertura non raggiunge delle soglie critiche (che definiscono loro e non sono quelle previsti del 95%, per esempio poliomielite e difterite 80-85%), allora si procede con l'informazione tramite colloquio dei genitori e aziende sanitarie - spiega l'assessore triestino -; poi in caso di particolarità gravità (senza però esplicitare i parametri) allora l'azienda informa il sindaco e segnala le azioni più opportune».

In quest'ultimo caso poi «si arriva all'assurdità: qualora la copertura non aumenti con le misure sopra citate, allora si propone al sindaco (che è tutore della salute pubblica) l'interdizione dei minori che non hanno assolto gli obblighi vaccinali», spiega l'assessore Brandi, «allontanando e quindi punendo il bambino ad anno scolastico in corso».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Quanto tempo passa in questi passaggi? E poi cosa, lo si caccia fuori? Si punisce il bambino?», chiede Brandi che sottolinea: «C'è disparità tra i vari asili; magari poi comincerà lo scambio dei bambini per mantenere le soglie».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo di 7 anni umiliato a scuola per aver dimenticato l'astuccio, la triste storia di Jacopo

  • Obbligo di mascherina fino al 15 ottobre: Fedriga firma l'ordinanza

  • Schianto nella notte in via Giulia, morto scooterista di 50 anni

  • Covid 19: la Slovenia "declassa" l'Italia a zona arancione

  • Schianto tra i Carabinieri e un'auto: militare a Cattinara

  • Ricercata da cinque anni, faceva la escort a Trieste: arrestata 28enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento