Politica

Vaccini, Brandi: «Pd regionale punisce i bambini e non risolve il problema»

L'assessore comunale ai Servizi educativi Angela Brandi, forte del primato triestino in fatto di obbligatorietà dei vaccini per le iscrizioni alle scuole 0-6 anni, critica il testo regionale

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha reso noto il ddl che intende subordinare l'iscrizione a scuola al rispetto degli obblighi vaccinali e Forza Italia va all'attacco della proposta di legge regione con cui il centrosinistra vuol dare a sua volta una stretta per invertire il calo delle vaccinazioni in Fvg. In regione come noto, ma anche a livello nazionale, Trieste è la punta di diamante in questo campo e l'assessore all'educazione Angela Brandi reputa il testo regionale «fatto con i piedi, una melina  faraginosa, non raggiunge lo scopo è detto degli scontri interni al pd».

angela brandi-4«Questa legge nasce con lo scopo di monitorare e informare, non predispone un requisito d'accesso. La legge dice che al fine del monitoraggio è previsto come requisito il solo presentare l'attestazione di vaccinazione, basta presentarlo perchè il bambino venga accolto, indipendentemente da se sia vaccinato o meno», stigmatizza Brandi. «Dopo dicono: se in uno degli asili la copertura non raggiunge delle soglie critiche (che definiscono loro e non sono quelle previsti del 95%, per esempio poliomielite e difterite 80-85%), allora si procede con l'informazione tramite colloquio dei genitori e aziende sanitarie - spiega l'assessore triestino -; poi in caso di particolarità gravità (senza però esplicitare i parametri) allora l'azienda informa il sindaco e segnala le azioni più opportune».

In quest'ultimo caso poi «si arriva all'assurdità: qualora la copertura non aumenti con le misure sopra citate, allora si propone al sindaco (che è tutore della salute pubblica) l'interdizione dei minori che non hanno assolto gli obblighi vaccinali», spiega l'assessore Brandi, «allontanando e quindi punendo il bambino ad anno scolastico in corso».

«Quanto tempo passa in questi passaggi? E poi cosa, lo si caccia fuori? Si punisce il bambino?», chiede Brandi che sottolinea: «C'è disparità tra i vari asili; magari poi comincerà lo scambio dei bambini per mantenere le soglie».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, Brandi: «Pd regionale punisce i bambini e non risolve il problema»

TriestePrima è in caricamento