Venerdì, 22 Ottobre 2021
Politica

Vademecum per i sindaci, Serracchiani: «Polemiche politiche, solo regole per incontri formali»

«Non l’ho scritto io né alcuno della Regione. Certi passi un po’ “puntigliosi” hanno dato spunto a qualche amministratore in cerca di visibilità»

«Conoscere il linguaggio del Cerimoniale risulta utile per organizzare cerimonie o incontri», così la lettera accompagnatoria al vademecum sul cerimoniale e protocollo degli enti territoriali che la presidente Debora Serracchiani ha inviato ai sindaci dei comuni del Fvg. Si tratta, come specificato dal settimanale Vanity Fair in un recente articolo, di una guida sulle procedure da seguire durante gli incontri di carattere formale, come incontri diplomatici e il ricevimento dei capi di stato esteri, non intende regolamentare lo stile di vita al di fuori di quelle situazioni. 

Una serie di regole e consuetudini internazionali stilate da Ancep, un'associazione che riunisce i cerimonialisti italiani, ossia gli esperti di questi protocolli, che qualche mese fa hano voluto condividere queste regole con i sindaci dei comuni italiani che non hanno uffici preposti alle cerimonie. Non si tratta quindi di un manuale di bon-ton.

«Non l’ho scritto io né alcuno della Regione vi ha messo mano - specifica Serracchiani in un post su Facebook - Certi passi un po’ “puntigliosi” contenuti in alcune delle 75 pagine di questo libro hanno dato spunto a qualche amministratore in cerca di visibilità, e così è partita l’ennesima polemica politica».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vademecum per i sindaci, Serracchiani: «Polemiche politiche, solo regole per incontri formali»

TriestePrima è in caricamento