Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Ambulante preso per il bavero, Barbo (Pd) contro Dipiazza: «Gravissimo e indegno della carica di sindaco»

Giovanni Barbo, vicecapogruppo Pd: «Episodio da censurare senza se e senza ma»

«Mi pare gravissimo e indegno della carica che ricopre quanto ha detto e fatto Dipiazza: prima ha messo le mani addosso ad un venditore ambulante, poi è andato a vantarsene in TV, dove lo ha definito "negro"». Critico Giovanni Barbo, il vicecapogruppo del Partito democratico in Consiglio comunale, nei confronti del sindaco Dipiazza che lo scorso 24 dicembre, nel corso di Sveglia Trieste a Telequattro, ha raccontato un aneddoto che l'ha visto protagonista nel supportare una signora che l'ha fermato per strada sottolineando di essere stata infastidita da un venditore ambulante.

«Se il venditore ambulante ha infastidito una signora (pare esserci questo all'origine dell'azione di Dipiazza) ha sbagliato, ma un sindaco che reagisce in questa maniera e poi a freddo lo rivendica pure è da censurare senza se e senza ma - continua Barbo -. Aveva fatto un mezzo passo indietro sulle ronde e poi si improvvisa giustiziere? È questo che porta come esempio ai cittadini? Si scusi subito o il passo indietro lo faccia davvero».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambulante preso per il bavero, Barbo (Pd) contro Dipiazza: «Gravissimo e indegno della carica di sindaco»

TriestePrima è in caricamento