menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza contro le donne, Fabiana Martini (Pd): «Affrontare il problema in maniera sistemica»

La capogruppo del Partito democratico in Consiglio comunale, Fabiana Martini, sulla violenza alle donne

Fabiana Martini, capogruppo in Consiglio comunale per il Partito democratico, sulla violenza alle donne e le misure da adottare: «Sono sinceramente contenta che la nuova Amministrazione stia proseguendo nel lavoro estremamente articolato iniziato dalla Giunta Cosolini sulla violenza contro le donne, avviando tra l’altro un protocollo di buone prassi operative con la Prefettura e gli altri soggetti che operano in questo campo»

«Ma mi preme ribadire che la violenza contro le donne va affrontata in maniera sistemica, non emergenziale: pertanto, anche se i risultati non sono immediati, bisogna mettere in campo azioni culturali, che aggrediscano le cause strutturali del fenomeno, ovvero una concezione subalterna della donna (quella per capirsi — per chi vuole capire — che la definisce bambola gonfiabile o la vorrebbe a casa ad occuparsi del focolare domestico), e “obblighino” anche gli uomini a farsi carico del problema, che non incide solo sulla salute delle donne, ma sul benessere di tutta la società con ingenti costi collettivi. La violenza contro le donne si combatte finanziando i centri antiviolenza e mettendo in rete i vari operatori, ma anche togliendo le donne dall’invisibilità, in cui spesso le relega pure il nostro linguaggio; non costringendole a scegliere tra lavoro e famiglia; insegnando a tutti sin da piccoli il rispetto nei loro confronti. Magari attraverso il gioco. E chi ha orecchie per intendere intenda».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento