Politica

Ferriera: sopralluogo di assessori ambiente di regione, provincia, comune

Visita allo stabilimento "Ferriera" di Servola, degli assessori regionali, provinciali e comunali all'Ambiente per verificare in prima persona la situazione degli impianti. Un tour partito dall'aria dell'acciaieria lungo tutta la linea di produzione

?Gli assessori all'Ambiente del Friuli Venezia Giulia, Sara Vito, della Provincia di Trieste, Vittorio Zollia, del Comune di Trieste, Umberto Laureni e il direttore generale
dell'Arpa, Luca Marches
i, hanno effettuato oggi, su invito di Siderurgica Triestina, un sopralluogo presso la "Ferriera" di Servola, anche a seguito dell'avvenuta
presentazione da parte dello stabilimento triestino della richiesta di rinnovo dell'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA).

L'obiettivo della visita era quello di verificare lo stato attuale dello stabilimento siderurgico, anche al fine di capire meglio la necessità, l'utilità e l'importanza degli interventi proposti. Per l'assessore Vito «la visita odierna è un ulteriore segnale della costante attenzione che l'Amministrazione regionale rivolge al sito produttivo triestino. L'obiettivo che ci si pone è sempre il medesimo, cioè garantire la continuità dell'attività produttiva nel rispetto dell'ambiente e della salute dei cittadini».

«L'Amministrazione regionale - continua Vito - valuterà attentamente la documentazione presentata da Siderurgica Triestina. Gli interventi proposti vanno senza dubbio nella direzione di migliorare la situazione. Con ARPA - ha concluso Vito - verificheremo passo passo l'avanzamento dei lavori e metteremo in atto tutti gli interventi necessari per il costante monitoraggio del sito industriale». Nel corso della visita la direzione di Siderurgica Triestina ha illustrato i lavori eseguiti e in fase di realizzazione nello stabilimento, attraverso un percorso che, partendo dalla zona dell'ex-acciaieria destinata ad ospitare il nuovo impianto di laminazione a freddo, si è snodato lungo la banchina, che sarà oggetto di un importante intervento di ripristino della pavimentazione, per poi arrivare alla zona dei piezometri dedicati al monitoraggio delle acque di falda e nelle aree degli impianti di produzione.

Il Sindaco Roberto Cosolini  ha dichiarato la massima partecipazione da parte del Comune di Trieste e l'Assessore all'ambiente e riqualificazione dei siti inquinati, Umberto  Laureni  ha integrato aggiungendo:  «A l 22 aprile gli sforamenti del valore di 50 microgrammi/metrocubo , concentrazione giornaliera  massima ammissibile delle polveri sottili, sono stati 36, quindi siamo  già oltre i 35 annui  consentiti . Credo si debba dare atto a questa  Amministrazione di avere espresso già a metà febbraio la sua preoccupazione per il prevedibile prossimo superamento dei 35 sforamenti , visti i valori dei primi due mesi».

«La situazione si è aggravata in marzo con 11 sforamenti  e in aprile con 14 a tutto il 22 Quindi abbiamo anticipato quanto è oggi realtà, con l'obiettivo in primo  luogo di dare ai cittadini e allo stabilimento un preciso segnale di  attenzione. Se è vero infatti che stiamo attendendo con estremo  interesse il progetto esecutivo del risanamento di cokeria, non dobbiamo  trascurare la conduzione quotidiana dello stabilimento. Conduzione che,  in questa fase, non possiamo ritenere ottimale. Al riguardo abbiamo  ricevuto un'autorevole conferma da parte dell'ARPA nella sua  "Valutazione della qualità dell'aria nel comprensorio abitativo di  Servola  e prestazioni dell'impianto siderurgico di  Servola  della  Siderurgica Triestina S.r.L. nel primo trimestre del 2015". La relazione  con le sue conclusioni ha fatto assumere alla Regione FVG la scelta di
mantenere in vigore la limitazione nella produzione di cokeria.  G li Enti competenti (ed il Comune in primo luogo) seguono con la  massima attenzione questa fase interlocutoria».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferriera: sopralluogo di assessori ambiente di regione, provincia, comune

TriestePrima è in caricamento