Politica

Wärtsilä, CasaPound: «Una realtà di primissima importanza, non vogliamo fomentare paure immotivate»

«Sia garantita la tenuta occupazionale di centinaia di famiglie. Se dovesse però essere così non esiteremo ad intervenire con fermezza a difesa dei lavoratori»

Dopo le dichiarazioni di Casapound su Flex e Wartsila e la recente distribuzione di volantini a sostegno degli operai contro la delocalizzazione, il gruppo diffonde alcune precisazioni: «Dopo quanto emerso dalla stampa locale un anno fa e dopo alcune notizie relative ad alcuni esuberi nel corso del 2017, abbiamo voluto ribadire la nostra ferma volontà di difendere i lavoratori della Wartsila contro qualsiasi ipotesi futura di spostamento della produzione. Al momento non siamo a conoscenza di alcuna volontà in tal senso ed anzi prendiamo atto che l'azienda ha operato alcuni spostamenti interni per rafforzare la produzione locale».

«Detto ciò - continua Casapound - non possiamo però non rilevare e ribadire che Wartsila costituisce una realtà aziendale di primissima importanza per il territorio e che dà da lavorare a centinaia di famiglie italiane. In questo senso quindi non vogliamo essere fomentatori di paure immotivate ma sentinelle vigili ed attente su qualsiasi tipo di attività che riguarda la produzione dell'azienda. Auspichiamo che non si ripresentino più situazioni come quelle dello scorso anno ed in tal senso staremo attenti affinché venga garantita la tenuta occupazionale di centinaia di famiglie. Se dovesse però essere cosi non esiteremo ad intervenire con fermezza a difesa dei lavoratori».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Wärtsilä, CasaPound: «Una realtà di primissima importanza, non vogliamo fomentare paure immotivate»

TriestePrima è in caricamento