Sabato, 23 Ottobre 2021
Politica

Sanità, Zilli (LN): «Per abbattere le liste d'attesa servivano più fondi, più personale e orari più ampi»

«L'impressione è che accorpamenti e soppressione di doppioni portino solo ad aumentare tempi, disservizi e, soprattutto, costi»

«L'avevamo detto oltre un anno fa che per abbattere le liste d'attesa servivano più fondi, più personale e orari più ampi: come sempre siamo stati inascoltati. La mozione che ho depositato è rimasta in un cassetto e ora l'assessore riprende idee che erano nostre».
Barbara Zilli, consigliera regionale della Lega Nord, ricorda che ad aprile 2016 aveva depositato una mozione per l'abbattimento delle liste d'attesa, mai discussa, «anche in seguito a rassicurazioni dell'assessore che l'argomento sarebbe stato trattato in Commissione, cosa che è avvenuta solo marginalmente e senza risposte alle nostre critiche».

«Allora noi chiedevamo - dice ancora Zilli - di implementare il servizio cercando di ampliare gli orari aprendo anche a visite ed esami in orario serale o festivo, ma soprattutto di portare nuove forze all'interno del comparto del Ssr che negli ultimi anni aveva visto un evidente calo del personale sanitario».

«Non si può pensare - afferma Zilli - a fronte di questi numeri, che gli ospedali hub possano, alla luce della riforma sanitaria, prendersi in carico tutte le prestazioni che a causa dei tagli verranno eliminate dagli ospedali spoke».
«La disastrosa riforma sanitaria, ben lungi dall'essere attuata - continua la consigliera del Carroccio - dovrebbe dare risposte anche in questo senso. Ma l'impressione è che accorpamenti e soppressione di doppioni portino solo ad aumentare tempi, disservizi e, soprattutto, costi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, Zilli (LN): «Per abbattere le liste d'attesa servivano più fondi, più personale e orari più ampi»

TriestePrima è in caricamento