TriestePrima

Polizia disarmata

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

COMUNICATO STAMPA L’aggressione della scorsa notte ad un Ispettore della Polizia di Stato è l’emmesimo episodio che denota come oramai sia doveroso ed urgente un intervento del legislatore a tutela della collettività intera. Se viene meno il rispetto ed avanza il senso di impunità per episodi di questo tipo, l’intera società è in grave pericolo. Una violenza senza motivo nei confronti di chi voleva solo aiutare e soccorrere una Persona. Una furia cieca che ancora una volta non guarda in faccia nessuno, nemmeno una Donna. È imperativo aumentre le pene, è imperativo aumentare la sicurezza del cittadino che passa necessariamente attraverso la tutela delle forse dell’Ordine nel fare il loro lavoro. É imperativo e cogente dotare gli operatori di Polizia di sistemi di difesa idonei ad una società alla deriva ove i freni inibitori e la funzione general preventiva del diritto penale sono ai minimi storici. Il Siulp chiede i teaser ad esempio, e contestualmente allo strumento di difesa un protocollo di utilizzo condiviso con la Magistratura! Oggi è toccato al Poliziotto, ma domani può succedere ad ognuno di Voi ed ai vostri figli o genitori anziani. Il Siulp esprime solidarietà alla Collega, al suo attaccamento al Servizio, significando che un Poliziotto indossa la divisa 24 ore su 24. Il Siulp augura una pronta guarigione ed auspica altresì che chi si macchia di simili nefandezze riceva la giusta sanzione a tutela della collettività intera. Il Segretario Provinciale Generale Fabrizio Maniago

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TriestePrima è in caricamento