Residenza Mademar, percorso aromatico tra le fragranze del passato con il sindaco Cosolini

Martedì 17 novembre alle 16.00, la RSA Mademar celebra il benessere olfattivo con il Sindaco di Trieste Roberto Cosolini e l’Assessore alle Politiche Sociali, Interventi e Servizi a favore delle Persone con Disabilità Laura Famulari. Il direttore Claudio Berlingerio riceverà la “Goccia ONS”, attestato di garanzia dell’assenza degli odori sgradevoli ed accompagnerà gli ospiti in un percorso aromatico tra le fragranze del passato, WellAir. Progetti ideati da È COSÌ.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Coinvolgere l’olfatto, il nostro senso più sviluppato, per ritrovare l’armonia fisica e psicologica è possibile e provato scientificamente. La Residenza Sanitaria Assistenziale Mademar di Trieste ha puntato molto su questo fattore e, per il benessere dei suoi ospiti, ha deciso di adottare il sistema ONS-Odor Neutralizing System® che permette la totale neutralizzazione degli odori e rende più salubri gli ambienti, migliorando la qualità della vita di ospiti ed operatori.

Martedì 17 novembre alle 16.00, Davide Fornasari, amministratore delegato dell’azienda ideatrice del sistema, È COSÌ, consegnerà al direttore di Mademar Claudio Berlingerio la “Goccia ONS”, attestato di garanzia dell’assenza degli odori sgradevoli. Insieme accompagneranno poi gli ospiti in un percorso aromatico tra le fragranze del passato, WellAir. Quattro essenze naturali, realizzate con oli essenziali provenienti esclusivamente da coltivazioni biologiche, per restituire piacevoli ricordi andati perduti.

Una festa per pazienti, parenti ed operatori che, insieme al Sindaco di Trieste Roberto Cosolini e all’Assessore alle Politiche Sociali, Interventi e Servizi a favore delle Persone con Disabilità Laura Famulari, sperimenteranno lo straordinario potere evocativo degli odori e la loro capacità emozionale.

Mademar è da sempre all’avanguardia nel ricercare soluzioni in grado di proteggere gli ospiti e di rassicurare le famiglie. Una buona struttura non può limitarsi al monitoraggio delle condizioni fisiche del paziente, ma investire anche su queste problematiche di carattere psicologico, relazionale e culturale. Inoltre, utilizzare prodotti specifici in grado di disgregare il residuo organico dalle superfici è importante non solo per i degenti, ma anche per i loro parenti, che vengono rasserenati sul confort vissuto dai loro cari.

È COSÌ, in collaborazione con l’Università di Bologna ed il laboratorio Archimede R&D, ha impiegato 4 anni di studio, ricerca, test, investimenti per mettere a punto il sistema. Affiancata poi da Idealservice, azienda di facility management e da Tecno Clean, società specializzata in sistemi di pulizia in ambienti sanitari, È COSÌ ha consentito alle strutture che hanno aderito al progetto di riportare la persona al centro della programmazione del servizio e di garantirle serenità e benessere.

Torna su
TriestePrima è in caricamento