Salute, Telesca: «Siglato accordo per avvio procedure di stabilizzazione»

«Attraverso questa procedura da un lato si danno garanzie al personale operante in Friuli Venezia Giulia, dall'altro si rafforza la sanità regionale che potrà contare su una maggiore strutturazione con ricadute positive per l'utenza»

La Regione, rappresentata dall'assessore alla Salute, Maria Sandra Telesca, e i sindacati rappresentativi delle aree contrattuali di riferimento hanno sottoscritto gli accordi che danno il via alle procedure di stabilizzazione sia per i dirigenti medici e veterinari, sia per la dirigenza sanitaria, professionale, tecnica e amministrativa (Spta) operanti nel Servizio sanitario regionale (Ssr), sulla base di quanto previsto dal decreto Madia (articolo 20 del decreto legislativo 75 del 2017).

Telesca ha evidenziato che «con questi accordi prosegue l'azione avviata dalla Regione per favorire le stabilizzazioni nel comparto sanitario. Attraverso questa procedura da un lato si danno garanzie al personale operante in Friuli Venezia Giulia, dall'altro si rafforza la sanità regionale che potrà contare su una maggiore strutturazione con ricadute positive per l'utenza». Nel corso dell'incontro, svoltosi ieri a Udine, l'amministrazione regionale e le rappresentanze sindacali hanno inoltre sottoscritto l'intesa sulle risorse finanziarie aggiuntive per entrambi gli ambiti. L'assessore ha spiegato che «la Regione, come per l'anno passato, ha voluto sostenere la riorganizzazione del sistema sanitario del Friuli Venezia Giulia incrementando i fondi aziendali di risultato, favorendo così lo sviluppo di progettualità in grado generare valore aggiunto per il sistema sanitario regionale».

Per la dirigenza medica e veterinaria per il 2018 la Regione mette a disposizione 6.131.409,16 euro che saranno suddivisi tra: l'Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste (1.184.546,51 euro), l'Azienda per l'assistenza sanitaria n. 2 Isontina -Bassa Friulana (1.024.970,30 euro), l'Azienda per l'assistenza Sanitaria n. 3 Alto Friuli - Collinare - Medio Friuli (601.479,58 euro), l'Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine (1.657.137,61 euro), l'Azienda per l'assistenza sanitaria n. 5 Friuli Occidentale (1.164.088,03 euro), l'Irccs Burlo Garofolo (276.189,60 euro), il Cro di Aviano (214.814,13 euro) e l'Ente gestione accentrata servizi (8.183,40 euro).

Per i dirigenti Spta la Regione mette inoltre a disposizione 1.119.327,11 euro suddivisi tra: Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste (248.518,45 euro), Azienda per l'assistenza sanitaria n. 2 Isontina -Bassa Friulana (163.028,10 euro), Azienda per l'assistenza sanitaria n. 3 Alto Friuli - Collinare - Medio Friuli (99.407,38 euro), Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine (250.506,60 euro), Azienda per l'assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale (165.016,25 euro), Burlo Garofolo di Trieste (55.668,13 euro), Cro di Aviano (87.478,50 euro) ed Ente gestione accentrata servizi (49.703,69 euro).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le risorse verranno utilizzate in via prioritaria per sostenere processi di riorganizzazione aziendale, percorsi di riabilitazione, interventi socio-sanitari, progettualità per le malattie cardiovascolari ed anche per incrementare la qualità delle cure e contenere i tempi di attesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale davanti al Red Baron: deceduta una ragazza di 22 anni

  • Stop al pieno oltre confine: la Slovenia mette il Fvg in zona rossa

  • Il ricordo di Sara, vittima della strada a soli 22 anni: "Un'anima pura"

  • Coronavirus: 334 nuovi casi di cui 141 a Trieste, 3 decessi in Fvg

  • Scuole, didattica a distanza al 50%: la nuova ordinanza di Fedriga

  • Nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi dopo le 18, stop alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento