menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto blog-news.it

Foto blog-news.it

Ricette tipiche: come preparare un buonissimo agnello al cren

Oggi vi proponiamo un buonissimo secondo piatto della cucina tradizionale del Friuli Venezia Giulia facile da realizzare e ideale nei periodi di freddo: ecco la ricetta dell'agnello al cren

Il cren (barbaforte) è uno dei condimenti più utilizzati e apprezzati della cucina triestina. Questa radice, utilizzata per insaporire diversi piatti della tradizione, viene estratta da una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Crucifere. 

Quando viene tagliata e grattugiata si attivano degli enzimi che scindono la sinigrina in isotiocianato di allile, la molecola responsabile del sapore piccante che rende il sapore di questa pietanza fortemente aromatico. Nella cucina triestina, il cren grattugiato fresco è usato come condimento essenziale per gli antipasti, all'interno di panini in formato di salsa o come accompagnamento nei secondi piatti di carne.

Dalla radice grattugiata macinata e ridotta in pasta, con l'aggiunta di aromi come aceto, pangrattato, mela ed eventualmente un po' di zucchero, si ottiene infatti una salsa dal gusto molto forte e piccante che viene solitamente accompagnata ad affettati, carni bollite, pesce affumicato e altre pietanze. Si usa, in particolar modo, nella cucina ebraica, in quelle tedesca ed Est europea. In Italia è diffusa soprattutto nel Triveneto, in particolar modo appunto in Friuli Venezia Giulia e in provincia di Treviso, e la salsa prende il nome di cren (o kren) dal tedesco. A proposito di cren, oggi vi proponiamo un buonissimo secondo piatto della cucina tradizionale del Friuli Venezia Giulia facile da realizzare: ecco la ricetta dell'agnello al cren.

Ingredienti per 4 persone

  • Coscia di agnello 800 g;

  • Burro 50 g;

  • Cipolla 1;

  • Pepe q.b.

  • Timo q.b.

  • Alloro secco 1;

  • Aceto 5 cucchiai;

  • Brodo q.b.

  • Prezzemolo q.b.

  • Cren q.b.

  • Carota 1.

Procedimento

Mettete in una casseruola 20 grammi di burro, la cipolla intera, la carota a rondelle, il pepe, il timo, la foglia di alloro, l'aceto e un paio di mestoli di brodo. Portate a bollore e aggiungete la carne di agnello tagliata a pezzi.

Cuocete il tutto a fuoco basso finché il liquido sarà consumato e la carne sarà cotta; a questo punto fatela rosolare e disponetela su un piatto caldo, col poco sugo rimasto, scolato. In un tegamino fate spumeggiare e dorare il rimanente burro, toglietelo dal fuoco, aggiungete il cren e il prezzemolo, irrorate la carne e servite.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il deserto del Sahara ricoperto di neve: le foto sono virali

social

Cucina triestina: la ricetta dei capuzi garbi in tecia

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Fvg, 679 nuovi contagi e 24 decessi

  • Cronaca

    Coronavirus, il Fvg resta in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento