Martedì, 28 Settembre 2021
social

Biennale Internazionale Donna, la terza edizione in Porto Vecchio a metà maggio

Giunta alla sua terza edizione, la finalità della Biennale Internazionale Donna di Trieste è quella di mostrare l'arte femminile in tutte le sue diverse espressioni: pittura, scultura, performance art, fotografia, poesia, arte digitale

La Biennale Internazionale Donna 2021 quest'anno sarà ospitata al Magazzino 26 in Porto Vecchio, a metà del mese di maggio. A tal proposito, il Sindaco Roberto Dipiazza ha ricevuto in Municipio, giovedì 18 febbraio, la principessa Gabriela von Habsburg, scultrice e curatrice dell'evento che si trova in città per curare la selezione delle 150 opere già pervenute finora.

Biennale Internazionale Donna

Giunta alla sua terza edizione, la finalità della Biennale Internazionale Donna di Trieste è quella di mostrare l'arte femminile in tutte le sue diverse espressioni: pittura, scultura, performance art, fotografia, poesia, arte digitale.

Questa edizione in particolare ha come obiettivo di offrire 'respiro creativo' a tutte le artiste internazionali, lasciando spazio alle loro "riflessioni sull’attualità", ovviamente tenendo conto dei vincoli sanitari e quindi anche dell’aspetto del digitale. La nuova edizione che vede la partecipazione della principessa Gabriela von Habsburg, curatrice di grande fama a cui è affidata anche la direzione artistica, si avvarrà anche di un comitato scientifico internazionale.

Dipiazza, rivolgendo un caloroso benvenuto alla principessa von Habsburg e ai presenti, ha parlato dell’importanza della valorizzazione del Porto Vecchio con manifestazioni di alto livello artistico-culturale come la Biennale Donna che “sono uno splendido biglietto da visita per la città e fungono da attrattiva alle svariate opportunità che offre tutta l’area, in un momento di complessivo grande rilancio”.

"La Biennale 2021 è dedicata alla nostra ex curatrice, l'architetto Barbara Fornasir, scomparsa il 18 maggio 2019 - ha sottolineato la presidente De Caroli - alla quale era affidata anche la direzione artistica della mostra. Il suo contributo è stato fondamentale alla buona riuscita delle precedenti due edizioni della BID. Diversi sono i progressi che sono stati fatti e senza dubbio questa edizione richiede uno sforzo considerevole per fare quel salto di qualità che tutti noi auspichiamo, in un anno ancora più difficile dei precedenti, ma che ci regala la possibilità di comunicare anche online dagli spazi del Magazzino 26 storico magazzino portuale".

Fonte e notizia completa su Comune di Trieste.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biennale Internazionale Donna, la terza edizione in Porto Vecchio a metà maggio

TriestePrima è in caricamento